Utente 341XXX
Buongiorno,
sono una donna di 33 anni, di buona salute, non ho mai sofferto di ansia o attacchi di panico. L'unico sintomo correlato all'ansia che posso talvolta manifestare durante periodi molto stressanti (che al momento NON sto però vivendo) è a livello di difficoltà digestive. Ultimamente mi è però capitato di soffrire di battiti cardiaci accelerati (ad esempio 90/95 bpm). Non sono episodi frequenti, anzi, solo gli ultimi due si sono verificati nella stessa settimana, altrimenti parliamo di mesi di distanza l'uno dall'altro. Solitamente la mia frequenza si attesta intorno ai 68/70 bpm.
Di solito mi accorgo dell'accelerazione poco prima di addormentarmi, nel dormiveglia, così che mi sveglio. Poi riaddormento senza problemi ma l'ultima volta ho passato la notte in bianco. Al risveglio poi le altre volte il battito è tornato regolare, mentre l'ultima volta, quando l'episodio è stato più "pesante", il battito era più veloce anche durante tutta la mattinata. Specifico che durante questi periodi non ho altri sintomi di nessun tipo, al massimo un po' di agitazione perchè lì per lì mi preoccupo, ma respiro bene, non ho dolori e non sento un peso sul petto. Cerco di respirare con calma, di immaginare scene pacifiche, di lavarmi il volto con acqua freddissima e tutto quanto, ma non cambia niente.
L'unica cosa rilevante che mi sentirei di aggiungere è che a volte, ma non tutti i giorni, sento il cuore che manca un battito, ma questo mi succede da anni ed il mio medico non vi ha mai dato troppo peso.
So bene che dovrei sottopormi ad una visita, ma in questo periodo di feste sarebbe confortante ricevere qualche indicazione su cosa potrebbe essere, non vorrei andare al pronto soccorso tanto per, se posso evitare. Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Eviyeri senz altro di intasare i Pronto Soccorso per queste banalita.
il suo medico potra prescriverle un ECG basale ed un Holter delle 24 ore per valutare la reale presenza di aritmie e verificare la sua freqyenza carduaca nelle 24 ore
arrivederci

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 341XXX

Iscritto dal 2014
Si per carità figuriamoci prima di andare al PS ce ne vuole. Anche prima di andare da un medico per quel che mi riguarda.
Volevo solo capire, poi non la disturbo più, gli episodi di tachicardia è normale che abbiano insorgenza rapida e durata variabile? E nel mio caso, essendo fino ad ora così sporadici possono essere legati a, come ha detto lei, banalità?
Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le frequenze cardiache massime che lei riporta non destano alcuna preoccupazione
si tranquillizzi
arrivederci