Utente 396XXX
Buonasera Dottori,

ho avuto un rapporto non protetto e sono stato contagiato di Herpes genitale. La mia paura ora è quella di possibilità di avere contratto anche il virus dell'HIV, tuttavia la mia domanda è questa: posto che trovare una ragazza giovane in europa occidentale con l'HIV è di bassa probabilità (credo) e che quindi questo implica che un rapporto non protetto "a random" sia seguito da bassa probabilità di aver contratto l'hiv, SE INVECE FINGIAMO CHE QUESTA RAGAZZA AVESSE L'HIV SICURAMENTE, IN QUESTO CASO LA PROBABILITA' CHE IO L'ABBIA CONTRATTA E' ALTA? CIOE' IL GRADO DI INFETTIVITA' DI TALE VIRUS E' ELEVATO COME AD ESEMPIO IL GRADO DI INFETTIVITA' DEL VIRUS DELL'HERPES GENITALE (CHE MI PARE AVERE LETTO ESSERE AD ALTA CARICA INFETTIVA)?

Conosco già l'eventuale risposta di fare le dovute analisi e vi ringrazio in anticipo e lo farò, tuttavia la mia agitazione è molto elevata e vorrei conoscere quella probabilità che ho chiesto sopra.

Vi ringrazio in anticipo e molto per il vostro servizio
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
ma che discorsi fa?
La statistica col se e col forse?
Se ha dubbi faccia il test HIV 1 - 2 nei tempi stabiliti:
-a 30 giorni dal rapporto (attendibilità > al 95 -97%)
-a 90 giorni dal rapporto (definitivo.
- a 90 giorni dal rapporto anche VDRL e TPHA per Sifilide.
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie per la risposta dottore
[#3] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Salve dottore scusi se le scrivo ancora. Ho fatto il test Hiv a poco più di un mese dal rapporto è e sto attendendo il risultato ma l ansia e lo stress sono saliti tantissimo da subito dopo il prelievo e non riesco a pensare ad altro e volevo chiederle con riguardo alcuni sintomi se riempie e sia il caso di preoccuparmi. Sintomi: è più di una settimana che ho la temperatura corporea che varia tra i 36.5 gradi e i 37.2 con un picco ieri a 37.4 ma subito dopo una doccia è tornata a 36.7 o comunque nella norma. Poi mi sembra di avvertire stanchezza a gambe e indolenzimento sulla parte bassa della schiena. Inoltre avevo l herpes genitale, come scritto nell altro post, le cui vescicole erano comparse circa 25 giorni fa e non le avevo più ma mi è capitato in questi giorni che rispuntassero , erano ben visibili ma non dolorose ed in rilievo come le prime . Poi nel giro di un giorno sono sparito in seguito ALL applicazione di zovirax. Inoltre mi sembra di avere un po di bruciore agli occhi e i linfonodi leggermente gonfi sotto collo e inguinali (ma nn sono sicuro nn so come un medico li percepirebbe) Sono seriamente preoccupato e volevo chiederle se ritiene che comunque l herpes anche se a distanza di un mese circa posso comunque avere ancora i suoi effetti tra cui questi descritti visto anche una ricomparsa di vescicolettw in questi giorni o se ritiene che debba preoccuparmi . Scusi dottore lei mio da di attendere i risultati e lo so anch'io che è la cosa più normale e razionale da fare ma smi sento già spacciato nn so perché. Scusi
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
guardi lei è solo ansioso.
Cerchi di modulare quest'ansia eventualmente ricorrendo, previa approvazione del curante, ad un ansiolitico.
Ha avuto una recidiva dell'Herpes: così sembrerebbe dalla sua descrizione, con beneficio di inventario.
Ciò è possibile, frequente e non è collegato ad alcuna sieroconversione.
In quanto ai linfonodi inguinali e del collo deve essere un medico a valutarli, non Lei.
Lei si sente spacciato perchè è terrorizzato in attesa dell'esito: le ho suggerito il rimedio sintomatico. L'attesa è sempre angosciante.
Porti pazienza tra qualche giorno avrà già una risposta con attendibilità diagnostica uguale o lievemente superiore al 95%.
Si tranquillizzi.
Saluti,
Dr. Caldarola.


[#5] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Dottore come sempre la ringrazio per la risposta e proverò a tranquillizzarmi . Grazie ancora un cordiale saluto
[#6] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Gentile dottor Caldarola, ringraziandola nuovamente per il suo supporto volevo aggiornarla sul responso degli esami. HIV e sifilide negativi! Per quanto riguarda la sifilide sono tanto in anticipo per riscontrare una sua eventuale contrazione (32 giorni dal rapporto). E per quanto riguarda Hiv per ora quindi sto tranquillo, spero di non avere sorprese e la ringrazio ancora. Volevo farle un ultima domanda su Hiv e anche chiederle una cosa sul responso del tampone uretrale che ha evidenziato il batterio Ureaplasma urealyticum. Domanda Hiv è: il fatto che a un mese vi è certezza 95% significa che se prendiamo 100 soggetti che sono stati infettati da Hiv il mese precedente, al giorno del test 5 di loro risulteranno comunque negativi? È questa la lettura di quella probabilità ? E per quanto riguarda il batterio volevo chiederle l'efficacia dell'azitromocina perché sono ancora all'estero e dovrei avere una ricetta è sto facendo molta fatica a trovare un dottore però sono già in possesso di una ricetta precedente per clamidia che poi ho riscontrato di non avere (come anche questa volta). Altra cosa la quantità del batterio è maggiore-uguale a 10^5.

La ringrazio infinitamente dottore
Cordialita
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
la sierologia per la Sifilide è probativa a 60gg.
Un test attendibile al 95% sta a significare che su 100 persone 5 potrebbero risultare falsamente negative o, meno frequentemente positive. E' un calcolo statistico con il limiti delle statistiche.

L'Ureaplasma Urealyticum è molto sensibile alla Doxiciclina e alla Claritromicina: la Azitromicina non è consigliabile per via della modalità di somministrazione che può non eradicare il batterio.
Ma non le hanno fornito un ABG?
E la carica batterica? Come faccio io a sapere se è uguale o superiore a 10^5? Mica mi avrà preso per il Divino Otelma?!
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie come sempre per la risposta dottore. Scusi dottore l'ignoranza cos'è l'ABG ? Mi hanno dato i risultati con una serie di antibiotici consigliabili con di fianco una lettera ad indicare quali sono i migliori. Per quanto riguarda la carica batteria non volevo chiederle ma dirle che sotto la colonna "quantità" c'è segnalato che il valore è maggiore di 10^5...
Comunque mi sconsiglia di procedere con l'anti bioetico che già posso reperire quindi ? E di riuscire ad ottenere una ricetta per quelli da lei indicati?
Cordialmente
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
L'ABG (AntiBioGramma) è quella lista di antibiotici che Lei indica.
In quanto alla carica batterica ci siamo chiariti.
Può procedere alla terapia, sempre sotto la supervisione del medico.
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Buonasera dottore. La ringrazio ancora e la aggiorno che mi è stato prescritta ofloxacina (Tarivid 200 mg), 2 compresse al giorno ogni 12h per 5giorni.

Cordialmente