Utente 316XXX
Buongiorno,
Vi scrivo per chiedervi un consulto per mio papà, che ha 62 anni, e che pur non avendo mai avuto problemi di pressione alta circa tre mesi fa ha cominciato ad avere dei problemi di pressione alta, (risolta con una compressa al giorno di Valsartan e Idroclorotiazide da 320 mg) prescritta dal nostro medico di base. Ora da circa quindici giorni, misurandosi la pressione per tenerla controllata, ha scoperto di avere anche dei problemi di battiti alti ( variano da 107 a 126), quindi si è recato dalla nostra dottoressa di base, che le ha prescritto un elettrocardiogramma, (che ha già prenotato per la settimana prossima), ma in attesa volevo sapere se gentilmente sapere se era possibile, da cosa potrebbe essere causato questo problema. Vi ringrazio per l'attenzione e il tempo che mi dedicate, e vi auguro buon anno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Sicuramente un ECG e' importante, cosi' come sara' importante eseguire una ecografia.
La terapia con diuretici, riducendo il volume circolante comporta un aumento di frequenza ma i valori che lei riporta non sono accetabili.
Ricordi a suo padre di bere abbondantemente acqua, di togliere il sale aggiunto nella dieta, di camminare almeno un'ora al giorno, di ridurre la eventuale assunzione di caffeina, alcoolici ed ovviamente di stare lontano dal fumo

Arrivederci


cecchini