Utente 399XXX
A giugno ad entrambe le mie due figlie (6 e 8 anni) sono state otturate le carie "tra dente e dente" sui molari da latte superiori (54-55 e 64-65, anche se hanno 2 anni di differenza sembrano gemelle!).

L'intervento è consistito nel fare un unico "buco" tra dente e dente e riempirlo di composito.

La mia perplessità espressa al dentista a giugno era che la "saldatura" di due denti potesse dar luogo a dei problemi, perplessità minimizzate e fugate in modo assoluto.

Ma poi è successo questo:

Luglio: salta la prima otturazione. Viene rifatta allo stesso modo;
Settembre: salta la prima otturazione (alla seconda figlia). Viene rifatta allo stesso modo.
Gennaio: figlia saltano le altre otturazioni.

Il dentista è in ferie, ho otturato le cavità con della pasta comprata in farmacia in attesa dell'11 gennaio.

Il quesito è il seguente :

E' normale quanto accade?
Erano giuste le mie perplessità?
Sono solo apprensione di un genitore che tra l'altro si sente in colpa per aver "permesso" che si cariassero i denti alle figlie?

Vi ringrazio anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Le sue perplessità erano giuste ( se davvero i denti son stati uniti con le due otturazioni). Innanzitutto in questo modo si è venuto a creare un ambiente interdentale inaccessibile alle manovre igieniche, inoltre i due denti hanno epoche di permuta diverse i 5.4 e 6.4 si cambiano intorno ai 9-11 anni mentre i 55 e 6.5 circa due anni dopo. Cosa accadrà alle otturazioni e ai denti al momento della permuta di 5.4 e 6.4? Nella migliore delle ipotesi le otturazioni ai staccheranno e la permuta avverrà correttamente, nella peggiore tratterranno i primi molari da latte in sede oltre l'epoca fisiologica di permuta: i permanenti eromperanno in posizione scorretta o, restando coperti parzialmente dal deciduo che non è esfoliato genereranno un altro sito in cui l'igiene orale non e' possibile garantirla con conseguente rischio di carie.
Faccia ri-eseguire le ricostruzioni in maniera corretta.

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la cortese e celere risposta.
Non quali considerazioni abbia fatto la dentista, certo è che se nuovamente vorrà riproporre la stessa terapia non esiterò a cambiare medico.

O forse dovrei farlo sin d'ora visto che documentandomi in rete ho trovato le "raccomandazioni cliniche in odontostomatologia " del ministero che nella sezione "Restauro dell’elemento dentario deciduo" recita :

"Nel caso di perdita di tessuto dentale interprossimale è necessario utilizzare matrici
sezionali o circumferenziali di adeguate dimensioni".

Da qui capisco anche la necessità del suo condizionale tra parentesi...

Di nuovo sentiti ringraziamenti.