Utente 399XXX
Salve ho 18 anni e da poco mi sono messo insieme a una splendida ragazza che però mi ha confessato avere l hiv preso dal padre.
Ora questa cosa mi ha spaventato molto e prima di avere un rapporto vorrei sapere bene o male se c'è qualcosa da fare e che funzioni sicuramente per non essere infettato.
Lei mi ha detto che basta andare con il preservativo e stare attenti ma non lo so.
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Salve,
per pura curiosità come ha fatto a prendere l'HIV dal padre?
Rapporto incestuoso non protetto spero di no!
Indaghi perchè credo che lei si stia facendo prendere beatamente per i fondelli.
Avrà preso l'HIV con un rapporto non protetto o per via venosa, con lo scambio di siringhe. Tertium non datur!

In ogni caso nelle coppie HIV discordanti, se il partner infetto è in terapia antiretrovirale e la sua carica virale è indosabile, è possibile convivere con tranquillità.
L'uso del profilattico, deve essere considerato un validissimo e insostituibile ausilio per ulteriore sicurezza sua, in questo caso.
Cio' detto, non conosco l'HIV RNA qualitativo e quantitativo della ragazza, se assuma correttamente i farmaci e se si faccia seguire da un centro infettivologico.
Indaghi lei se ci tiene al suo amore, e lasci stare la panzana della trasmissione paterna.
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Suo padre era un ex tossico infatti ci sta che lo abbia grazie comunque per la risposta provvederò a informarmi
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
E' estremamente difficile, e a tutt'oggi la letteratura scientifica internazionale conferma, la trasmissione per via orizzontale nei confronti dei parenti che convivono o accudiscono, anche senza averne conoscenza, un un familiare infetto non in terapia o in AIDS conclamata.
Quindi le confermo le mie perplessità, motivate.
Diverso il discorso per la trasmissione verticale, cioè durante la gravidanza e al momento del parto, che attualmente con le terapie antiretrovirali è diventata un evento raro.
Dato che si parla del padre ovviamente la trasmissione verticale o al momento del parto è da escludere.
Saluti,
Dr. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Anche sua madre era una ex tossica...si non ha la famiglia migliore del mondo :(
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Allora è più probabile, e sarebbe anche più dignitosa come fandonia, che sia stata contagiata dalla madre per via verticale.
Perchè ha tirato in ballo il padre?
Non si accorge che i dati non convincono?
Capisco che lei è accecato dall'amore e dalla bellezza. Ma che sia lei una ex tossicodipendente? Non le è mai passato per la mente?
Comunque la risposta è nella replica #1, circa la convivenza tra HIV sierodiscordanti.
Se la rilegga con attenzione.
Arrivederci,
Dr. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
No lei non si droga si fidi comunque oggi ho chiesto informazioni e lei mi ha detto che ogni 6 mesi fa le analisi ma per ora non la operano al fegato perchè dicono che i valori sono tutti positivi e che l infezione sta passando da sola.
Può essere vero? Mi pare mi abbia accennato che da piccola ha fatto delle cure comunque.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Innanzitutto non mi dice perchè dovrebbe essere operata al fegato.
Quindi non posso risponderLe e se gradisce una risposta la prego di mettermi nella possibilità di farlo.

Quale infezione sta passando da sola?
Una infezione al fegato o quella da HIV?
Come sopra: mi spieghi chiaramente e le risponderò con chiarezza.

Saluti,
Dr. Caldarola
[#8] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Io sapevo che l hiv è una malattia del fegato che attraversa vari stadi fino poi a diventare AIDS,quindi l operazione al fegato dovrebbe aiutare a rigenerare cellule sane se fatta ai primi stadi penso non sono un medico ma sapevo questo.
Mi dica lei se è vero o è una cavolata.
Comunque si intendo che i medici le hanno detto che lei ha i valori tutti positivi,quindi penso che il livello di infezione (hiv) sia basso.
Poi scusi se ne approfitto ma una curiosità,come faccio a sapere se il suo livello di carica virale?Se i medici le hanno detto che ha i valori tutti normali forse ce l ha bassa.
Non so mi dica lei per favore.
Comunque grazie davvero per star seguendo il mio problema,lo so che è difficile comprendere la situazione dalle mie spiegazioni non essendo un esperto e solo un ragazzo di 18 anni quindi Grazie mille attendo una risposta.
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
16% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
"Io sapevo che l hiv è una malattia del fegato che attraversa vari stadi fino poi a diventare AIDS,quindi l operazione al fegato dovrebbe aiutare a rigenerare cellule sane se fatta ai primi stadi penso non sono un medico ma sapevo questo.
Mi dica lei se è vero o è una cavolata."

E' una emerita cavolata!!

Lei si sta beatamente facendo prendere in giro.
Se la Signora è in buona fede, le porti la cartella clinica. La sua non quella di suo padre o di sua madre.

Saluti,
Dr. Caldarola.