Utente 357XXX
Gentili Dottori ho 33 anni e sono mamma di una bambina di quattordici anni.... avverto da un anno a questa parte dolori al braccio sinistro e nella parte superiore tra trapezio e collo il tutto alle volte accompagnato anche da nausea oltre ad avere anche delle piccole fitte pungenti al petto.... soffro di attacchi di panico ed ho continua paura di morire di lasciare mia figlia mi assale una profonda tristezza da non riuscire più a gioire.... questi sintomi mi accompagnano con conati di vomito e bocca amara e inappetenza, il tutto mi si accentua quando sento di gente che muore di infarto, tipo ieri ho sentito di una signora che è morta di infarto ed aveva vomito e dolore al braccio adesso questo pensiero non mi abbandona più perché ho paura che accada anche a me.... lo scorso anno mi sono sottoposta a tutti gli esami possibili ed immaginabili che si possano fare a livello cardiologico, prova da sforzo, eco, elettro e visita cardiologica da più di un cardiologo e tutti mi hanno detto che ero apposto.... dovrei risotto pormi ad esami cardiologici???? Sono a rischio infarto non ho nessuna familiarità eccetto mio nonno paterno morto per cardiopatia a 73 anni.... dimenticavo di dirvi che ho dei grossi problemi sulla colonna vertebrale: ernie discali ernie cervicali e scivolamento delle vertebre.... vi chiedo davvero aiuto.....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Gentile signora, se lei rilegge quello che ha scritto troverà da sola le risposte:
a) il suo rischio di avere un infarto è bassissimo. Immagino che la signora che è morta di infarto non avesse -come lei- solo 34 anni!
b) ha già fatto uno screeniong cardiologico completo dopo la comparsa dei disturbi, ed è risultato normale. Non ha senso rifarlo, visto che non c'è nulla di nuovo
c) Spessissimo i dolori al braccio e al collo sono legati a problemi vertebrali; che lei ha.

Conclusione: si faccia seguire da un neuroichirurgo e/o da un fisiatra per i suoi problemi di schiena.

Auguri!
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
La ringrazio per la risposta dottoressa è stata molto gentile, però purtroppo non riesco a farmene una ragione questi cattivi pensieri non mi abbandonano ho una forte paura di avere problemi cardiaci capisco bene che ho 33 anni ma sa leggendo sul web sento di gente che muore di morte improvvisa il mio pensiero è quello che stia avendo dei segnali ma li sto trascurando....
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Le persone giovani che muoiono di morte improvvisa non muoiono di infarto bensì di aritmie, che non danno come sintomo premonitore il dolore.

La nausea può essere in qualche caso dovuta all' infarto, ma MOLTO PIU' SPESSO a problemi gastrici o intestinali, come peraltro è logico.

Ci sono tantissime malattie che condividono sintomi simili, ma la diagnosi si fa mettendo insieme tutti i dati -come in un puzzle- e tra i dati c'è anche il criterio probabilistico.

Nel suo caso già il fatto che il dolore riguardi braccio, trapezio e collo fa pensare a un problema cervicale, perché non è la sede dei dolori anginosi. Aggiungiamoci la sua patologia del rachide... Come si dice: "Se somiglia a una papera, cammina come una papera, e fa QUA QUA, perché non dovrebbe essere una papera?"
[#4] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Dottoressa mi perdoni ma non ho afferrato la similitudine della papera....
[#5] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Quando tutti gli indizi indicano che una cosa è una determinata cosa, perché prensare ad altro?
Dolori al collo e al braccio sono tipici della patologia cervicale; i dolori anginosi sono più spesso localizzati al centro del torace e QUALCHE volta irradiati al braccio sinistro.

Allora, perché quelli che sembrano dolori da cervicale dovrebbero essere dolori anginosi?
[#6] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
Grazie dottoressa è stata davvero soddisfacente.... quindi anche il senso di nausea fa sempre parte dei disturbi cervicali???? Ho appuntamento con il neurochirurgo questo mese.... purtroppo dottoressa ansia, ipocondria, attacchi di panico e depressione non mi aiutano affatto perché la mia mente pensa di continuo al peggio sia per me che per gli altri, in più come già le dicevo andare a scartabellare in internet non mi fa affatto bene e diventa davvero deleterio per la mia mente.... dimenticavo di dirle che pratico pilates e camminata a passo sostenuto e fumo mediamente cinque sigarette al giorno.... sono un soggetto molto nervoso infatti soffro di gastrite e colite assumo gastroprotettore e gaviscon e al bisogno xanax 0,25.... la ringrazio ancora se vorrà rispondermi....
[#7] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Il senso di nausea può far parte dei disturbi da cervicale, per esempio se associato a vertigine.
Qui esco dal campo medico mio specifico e passo alla mia esperienza personale, visto che soffro da molti anni di problemi alle cervicali; ieri facevo fatica a vedere per la quantità di luci lampeggianti che mi oscuravano la vista, oggi ho un braccio che muovo male; una volta in montagna credevo di avere il mal di montagna (vertigine, nausea) e invece era stato un colpo di vento...

Bene il pilates, bene la passeggiata, malissimo le sigarette.