Utente 266XXX
Buongiorno, in seguito ad alcuni episodi di palpitazione improvvisa, mi sono sottoposto privatamente ad un checkup cardiologico comprendente ECG ed ecocardiogramma color-doppler, che non hanno rilevato anomalie. Il secondo esame durò un paio di minuti e l'esito è solo "nella norma". Il medico mi disse a voce, tra le varie cose, che "l'aorta è normale". Vorrei sapere se questo tipo di esame è sufficiente ad escludere con sicurezza un rigonfiamento della radice dell'aorta, punto che mi preoccupa un po' data la mia magrezza e statura molto elevata (195) e l'aver visto le conseguenze di una mancata diagnosi di sindrome di Marfan (non nella mia famiglia). Vi ringrazio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, in un ecocardiogramma normalmente la radice dell' aorta e il primo tratto dell' aorta ascendente si vedono.
Il fatto che il medico si sia preoccupato di specificare che l' aorta è normale -secondo me- significa che ha notato mil suo aspetto e si è preoccupato proprio di escludere che potesse esseci una patologia da s. di Marfan.
L'unico altro esame da fare per escludere una patologia del connettivo tipo Marfan è in controllo oculistico (miopia e lassità del sospensore del cristallino sono altre due caratteristice patologie associate al Marfan).
[#2] dopo  
Utente 266XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio molto della chiara e confortante risposta. Soffro in effetti di leggerissima miopia e astigmatismo dall'età di 16-17 anni (abbastanza leggera che non ho la prescrizione sulla patente e non porto abitualmente lenti). Allora il normale esame oculistico non rilevò problemi, a parte il difetto di rifrazione.