Utente 837XXX
Egregio Dottore, buona serata. Le scrivo per un problema, uno dei soliti che ho avuto quest'oggi durante l'attività fisica.

Premetto che faccio l'elettrocardiogramma normale e sotto sforzo tutti gli anni prima di iscrivermi in palestra e visto che sono molto ipocondriaco, faccio spesso le analisi del sangue e ultimamente anche due ecocardiogrammi.

La risposta è sempre la stessa e cioè che ho nessuna patologia, solo molta ansia.

Fin da ragazzo (ora ho 40 anni) soffro di extrasitoli che mi portano alcune volte ad attacchi di panico improvvisi, una sensazione bruttissima, come se stessi per morire. Battiti accellerati, malessere generale ecc ecc.

Oggi mi è successa la stessa cosa, ma questa volta mentre ero in palestra. Faccevo regolare attività fisica in sala pesi, mi sentivo da giorni lo stomaco pieno, con un dolore alla bocca (della stomaco), molto indolenzito e premendo per l'appunto sulla bocca, sentivo i battiti del cuore e qualche extrasitole.

La cosa strana è che durante lo sforzo, le extrasistole aumentavano, contemporaneamente all'aumentare dei battiti (da sforzo). Al principio non ho fatto tanto caso anche perhè queste extrasistole sono amiche di vecchia data (oltre 20 anni). Il colpo duro lo avuto quando ho inziato a fare step (simulazione delle scale), mi son dovuto fermare dopo neppure due minuti con il cuore che per poco usciva dalle costole, e con una sensazione di morte imminente. Ho preso uno spavento assurdo.

Son tornato a casa di corsa, tremante ancora con un pò di mal di stomaco e ho chiamato il 118. Sono venuti e mi hanno fatto l'ennesimo ECG, mi hanno messo una molletta nel dito e fatto un test del sangue al dito (glicemia). Era tutto perfetto e mi hanno detto che se fossi andato al pronto soccorso, sarei stato comunque un codice verde perchè non c'erano segnali di nulla.

Premetto che anche altre volte che son finito in pronto soccorso mi hanno detto la stessa cosa. la volta scorsa (un anni fa) mi fecero gli enzimi cardiaci ed era tutto ok, anche se guardandomi in faccia hanno subito capito che era un attacco di panico.

La mia domanda è: come mai questa volta mi è successo inpalestra e durante uno sforzo fisico? Di solito mi succedeva mentre passeggiavo o addirittura mentre dormivo.

Come mai questi extrasistoli cosi frequenti , specialmente durante lo sforzo? C'è quache attinenza con quello che ho mangiato? Alle 13.00 poi ho preso una spremuta alle 17.00 e alloe 18.00 son andato in palestra.

Secondo Lei, è stato più un attacco di panico, o qualcosa attinente alla digestione?

Dovrò fare altre visite?

Mi scusi, ma sono veramente molto triste per quello che mi è successo oggi. MI son veramente vergognato di aver chiamato il 118!

La ringrazio e le auguro buon anno.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Gli attacchi di panico talora possono essere scatenati dalla iperventilazione , che spesso viene effettuata durante uno sforzo.
La iperventilazione aumenta di poco la ossigenazione ma riduce molto la anidride carbonica e questo puo' far scatenare gli attcchi di panico.
Per questo motivo a volte e' utile respirare in un sacchetto di carta per rirespirare la anidride carbonica emessa alla espirazione precedente.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dottore, la ringrazio vivamente per la sua risposta.

Per scrupolo oggi mi son recato da un cadiologo che mi ha fatto un ECG e un EcoCG.

Questi i Risultati:

ECG: Nei limiti della norma, alterazioni aspecifiche diffuse del RV.

ECOCG: Elevata impedenza acustica;
Ventricolo dentro nella norma;
Sezioni destre nei limiti;
Atrio sinistro nei limiti, SIA impermobile;
Bulbo aortico nei limiti;
Lieve prolasso della LAM con insufficienza valvolare minima;
Insufficienza tricuspidale lieve;
Valvola aortica tricuspidale normo funzionante;
Minimo scollamento dei foglietti pericardici.

La Dottoressa mi ha detto che il cuore è sano e che queste lievi cose son prive di significato, e che tutto parte dall'ansia e dallo stomaco.

Vorrei farle notare che il pericardio era indenne due anni fa, come mai ora c'è questo minimo scollamento?

Vorrei sapere da Lei che pensa? Posso stare tranquillo?

La ringrazio vivamente e le auguro buona serata!

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si ha una ecografia normale
arrivederci

Cecchini
[#4] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dottore, la Ringrazio vivamente per la sua risposta. Vorrei gentilmente farle un ultima domanda.

Alla luce delle analisi effettuate da me subito dopo questo evento, senza aver riscontrato nulla di patologico /(analisi tra l'altro fate più di una volta nel corso della vita con esito negativo), sarebbe possibile che ciò che mi è venuto in palestra mentre effettuavo una sforzo possa dipendere da una mia trascuratezza?

Nel senso che era da giorni che avvertivo queste extrasistoli associate a mal di stomaco, e nonostante tutto ho voluto "sfidarle" allenandomi e addirittura sottoponendomi a un bello sforzo.

E' possibile che ciò che mi sia successo, più che a un attacco di panico, possa essere una "reazione" del cuore sottoposto a sforzo con extrasitoli?

La domanda è un pò contorta, lo so, però, sinceramente non mi era mai venuto un attacco di panico durante l'attività fisica, e questa coincidenza: "extrasitoli da giorni - attacco di panico", mi brucia un pò.

Mi scusi ancora, come vede, mi metto troppe domande! Mi scusi e le auguro buona giornata!
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
lei m fa delle domande alle quali dovrebbe rispondere uno psichiatra
la saluto
[#6] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Egregio Dottore buona sera. Volevo ringraziarla per le risposte e aggiornarla. Dopo quel brutto malessere durante la palestra e dopo la negatività dell'ECG ed EcoCGm mi sono sottoposto a un Hoter 24 ore con i seguenti risultati:

Ritmo sinusale con frequenza cardiaca media 76 bpm;
Assenza di battiti ectopici ventricolari;
Rari battiti ectopici sopraventricolari isolati;
Assenza di pause patologiche dell'attività elettrica.

Battiti sopraventricolari 41 (Singooli), 0 Coppie, 0 Runs
F.C Min 49
F.C Max 133
F.C Media 76.

RRpiù lungo 1.84 sec alle 2.49.04


Dopo una settimana mi son recato in un altro ospedale e ho fatto una prova da sforzo:
6 stadi, carico max (W) 150, durata 12 minuti.
Test massimale interrotto per esaurimento muscolare in assenza di sintomi e segni ECG riferibili ad ischemia miocardica inducibile.
Assenza di aritmie.

Ho fatto pure analisi del sangue, tutto nella norma.

L'altra mattina mi è capitato un episodio simile a quello della palestra, mi son svegliato si soprasalto verso le 7.00 del mattino col il cuore che batteva al'impazzata, mi son alzato dal letto spaventatissimo, con fatica a respirare, ho alzato velocemente la serranda e mi son vestito e uscito come un forsennato in attesa di non so che..., poi, piano piano mi è passato tutto.

Entrambi i medici che mi hanno sottoposto a questi esami, mi hanno detto che il mio problema sono gli attacchi di panico e che ho fatto fin troppi esami.

All'inizio non riuscivo a accettare questi malesseri e pensavo fosse qualcosa nel mio corpo di cui i medici non si erano accorti, poi, dopo l'ultimo episodio, ho preso un appuntamento dallo psichiatra.

Le chiedo un ultimo parere riguardo le ultime analisi effettuate e se effettivamente recarsi da uno specialista psichiatra sia la miglior cosa.

La ringrazio per la sua pazienza e le auguro buona serata.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ha tutti gli esami normali.
Occorre che lei si metta nelle mani di uno specialista per curare gli attacchi di panico.
Guarira' perfettamente.
La saluto

cecchini
[#8] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore per la sua risposta.
Tra 4 giorni ho un appuntamento nel cim a pche centinaia di metri da casa.
Speriamo bene...

Volevo dirle, che anche questa sera mi è+ successa una cosa che mmi ha spaventato molto: ero nel bagno che mi vestivo dopo aver studiato per ore e ho fatto qualche esercizio alle gambe per smuoverle un pò, andando velocemente su è giu per qualche volta.

Dopo 8 o 9 volte mi fermo è il cuore inizia a battere all'impazzata, come se, invece di 9, ne avessi fatto 90, inizia questo malessere interno con mal di stomaco e uno spavento generale che inizia a farmi tremare.

Mi rispoglio e mi metto nel letto, da dove le sto scrivendo ora, paventatissimo e con le dita nel polso per controllare ogni minuto o i battiti cardiaci.

Ma le sembra normale che prima andavo in palestra per ore, facevo mille esercizi, mi facevo le scale come se nulla fosse, e ora mi fa male persino fare 9 flessioni con le gambe.

Mi sento morire, in preda a un malessere strano accompagnato sempre da un dolore allo stomaco e tremori.

Lei pensa che sia solo un problema psichiatrico? o magari mi consiglia qualche altra analisi.

ho letto su internet che esiste la rm cardiaca che vede problemi di cui un ecocadiogramma e un hoter non riescono a vedere.

le ringrazio cortesemente. un caro saluto.
[#9] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Grazie Dottore per la sua risposta.
Tra 4 giorni ho un appuntamento nel cim a poche centinaia di metri da casa.
Speriamo bene...

Volevo dirle, che anche questa sera mi è successa una cosa che mmi ha spaventato molto: ero nel bagno che mi vestivo dopo aver studiato per ore e ho fatto qualche esercizio alle gambe per smuoverle un pò, andando velocemente su è giu per qualche volta.

Dopo 8 o 9 volte mi fermo è il cuore inizia a battere all'impazzata, come se, invece di 9, ne avessi fatto 90, inizia questo malessere interno con mal di stomaco e uno spavento generale che inizia a farmi tremare.

Mi rispoglio e mi metto nel letto, da dove le sto scrivendo ora, spaventatissimo e con le dita nel polso per controllare ogni minuto o i battiti cardiaci.

Ma le sembra normale che prima andavo in palestra per ore, facevo mille esercizi, mi facevo le scale come se nulla fosse, e ora mi fa male persino fare 9 flessioni con le gambe.

Mi sento morire, in preda a un malessere strano accompagnato sempre da un dolore allo stomaco e tremori.

Lei pensa che sia solo un problema psichiatrico? o magari mi consiglia qualche altra analisi.

Ho letto su internet che esiste la rm cardiaca che vede problemi di cui un ecocadiogramma e un hoter non riescono a vedere.

La ringrazio cortesemente. un caro saluto.
[#10] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Tutti i sintomi che lei descrive fanno parte del disturbo da attacchi di panico.
Lo psichiatra li risolverà'
Arrivederci
[#11] dopo  
Utente 837XXX

Iscritto dal 2008
Arrivederci dottore e la ringrazio per la pazienza!