Utente 398XXX
Da circa un anno le mie urine risultano ben sopra la media per quantita' emessa die.....oscillano Costanti tra due litri e otto e Tre litri e mezzo...a dicembre 2014 analisi con valore creatinemia e azotemia sierica nella Norma, a marzo 2015 esame chimico fisico urina proteinuria assente glicosuria assente peso specifico nella Norma...Al mattino e dopo I pasti la misurazione Della glicemia mi da' valori regolari...il fatto e' che il problema poliuria rimane...a questo punto ho prenotato analisi delle urine Nelle 24 ore ....clearance creatinina elettroliti urinari ...Devo riferire anche sintomi sempre attinenti all'area Genito urinaria, difficolta' mantenere erezione, Talora difficolta' erezione...riscontro prostatite curata con feldene e profluss...la poliuria puo' essere legata a prostatite?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La quantità delle urine emesse dipende essenzialmente dal bilancio tra i liquidi introdotti (acqua, bevande, cibi acquosi) e quelli persi fisiologicamente (sudore) o patologicamente (vomito o diarrea). Vi sono poi situazioni in cui i reni "perdono" acqua, ma in questi casi già i più semplici esami risultano alterati, come gli indici di funzione renale, la glicemia, la densità delle urine. I problemi alle basse vie urinarie possino aumentare il numero degli stimoli (pollachiuria), ma non possono influire sulla quantità di urine totali. Tutto sommato, per fare chiarezza nel modo migliore, le consiglieremmo di realizzare una sorta di diario, nel corso di 3-4 giorni successivi sul quale lei annoterà orario della minzione, quantità di urina emessa (si procuri un contenitore gradiuato) ed una stima dei liquidi introdotti durante le 24 ore.Questo diario sarà molto utile al nostro Collega che si troverà a valutarla in seguito.