Utente 805XXX
Salve a tutti voi...dopo pochi mesi dall' intervento rieccomi qui per aggiornare voi gentilissimi dottori e per esporvi la mia situazione attuale.in seguito a visita andrologica mi sono sottoposto ad intervento in seguito al quale il dottore mi ha completato la lacerazione del frenulo completamente.Dopo circa un mesetto mi sono caduti i punti (ma i primi giorni che dolore !!!) dopo di che ho provato a riavviare la mia attività sessuale.A dire il vero sono perplesso dal momento che adesso sul glande ed intorno mi sono rimasti visibili piccoli segni dell'operazione ma la cosa che mi preoccupa è che a volte , soprattutto quando cerco di avere piu' rapporti consecutivamente , avverto un dolore nella penetrazione come se mi tirasse la pelle.Cosa devo pensare??? Potrebbe trattarsi di una mia suggestione o esistono casi in cui l'intervento porta a tali sintomi??? Mi rivolgo a voi con la speranza di risolvere il mio piccolo enigma...grazie

p.s.la mia questione era stata trattata precedentemente
http://www.medicitalia.it/01it/topic_dett.asp?idtopic=3902&idspec=60&idforum=1&top_titolo=Lieve%20lacerazione%20del%20frenulo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che la problematica che Lei espone non dovrebbe trovare connessioni con l'intervento di plastica del frenulo recentemente subito. Potrebbe invece essere che, trattandosi ancora di tessuto cicatriziale "fresco", un particolare e ripetuto traumatismo locale provochi i segni e i sintomi che Lei riferisce. In ogni caso si dovrebbe trattare di fenomeni temporanei che scompariranno spontaneamente nel giro di ancora qualche giorno.
Auguri affettuosi e un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2005
Gentilissimo dottore mi tolga una curiosità...ma possiamo parlare ancora di tessuto cicatriziale "fresco" a circa 3/4 mesi dall'intervento??? Generalmente dopo quanto tempo il tessuto si cicatrizza completamente??? la ringrazio...
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
ovvio che dopo 3-4 mesi da una normale cicatrizzazione da plastica del frenulo Lei non dovrebbe avere alcun fastidio! Ma così non è. Quindi non possiamo che pensare a problemi sopraggiunti successivamente all'intervento (infiammazione? granulomi? precoce ripresa della attività sessuale?), che stanno in effetti prolungando i normali tempi di recupero. Naturalmente sto parlando di una plastica eseguita correttamente, non prendo nemmeno in considerazione errori tecnici.
Non posso comunque che consigliarLe la cosa più ovvia ma anche semplice: una rapida visita di controllo dal Chirurgo che L'ha operato.
Davvero affettuosi auguri e un cordialissimo saluto, anche alla Basilicata, che al 50% è la mia terra di origine.
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Utente 805XXX

Iscritto dal 2005
Gentilissimo Professore attendevo con ansia una sua risposta giunta in modo tempestivo come al solito , la ringrazio davvero.Senza ombra di dubbio seguirò il suo consiglio ma prima vorrei che lei mi sciogliesse qualche piccolo dubbio.
Cosa intende lei per errori tecnici ? Esistono errori tecnici per un intervento definito da molti semplice e se esistono quali sono e cosa comportano? Mi scusi ma a questo punto la curiosità è fortee confido in lei...Le chiedo questo perchè non credo assolutamente di aver affrettato i tempi di ripresa dell'attività sessuale(anzi al contrario ho atteso poco piu' del dovuto).E per finire un'ultima curiosità.In presenza di una lieve lacerazione del frenulo solitamente si procede ad una plastica atta a ricostruire tale frenulo o come nel mio caso si procede a completare la lacerazione? GRazie mille davvero . . .