Utente 102XXX
Gentili dottori sono un ragazzo di 17 anni affetto da fistola pilonidale per la prima volta in vita mia, questo tipo di infezione puo risolversi a volte senza il bisogno di un intervento chirurgico? E se così fosse chiedo quale altra motivazione puo causare una recidiva di questo problema?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enrico Guarino
24% attività
0% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
purtroppo la patologia di cui tu sei affetto non prevede altro trattamento che quello chirurgico di asportazione con risoluzione definitiva del problema con una percuentuale vicino al 95%.infatti se non trattato chirugicamente tenderà sempre a recidivare soprattutto in vicinanza di periodi caldi come l'estate o quando si sta per tanto tempo seduti e quindi prima ti decidi di trattarlo e prima risolverai in maniera definitiva il problema. cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 102XXX

Iscritto dal 2006
Nel ringraziarla per la sua immediata risposta volevo precisarle che sono due giorni che ho una continua fuori uscita di pus e sto utilizzando le cure adeguate sia antibiotiche che antibatteriche con l'aiuto dei miei familiari e del nostro medico di famiglia. Dopo la fuori uscita del pus mi è rimasto un piccolissimo durone che non si è ancora risolto ma che non mi da problemi come quelli di prima, devo obbligatoriamente aspottarlo chirurgicamente? e se così fosse che anestesia mi faranno? Grazie ancora per la sua disponibilità.

Adriano

[#3] dopo  
Dr. Paolo Bruschelli
20% attività
0% attualità
0% socialità
MONTECOSARO (MC)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
La cisti pilonidale ( o cisti a nido di peli) è caratteristica della regione sacro-coccigea.
Essa può andare incontro a una o più complicanze suppurative e abbastanza facilmente, se non correttamente trattata, recidiva.
Una delle tecniche meno note, ma molto efficace, è quella della crionecrosi ( necrosi da freddo)
L’intervento, che pratico da oltre 30 anni, si svolge in ambulatorio (ovviamente attrezzato, in anestesia locale, e consiste nel portare, con un apparecchio chiamato “criotomo” la regione interessata dalla cisti, a circa -90°C, ovvero a meno 90 gradi centigradi.
La necrosi che interessa il tessuto, a causa della bassa temperatura, guarirà in pochi giorni, e la cicatrizzazione avverrà in circa tre/quattro settimane.
Durante tale periodo è possibile attendere alla propria attività lavorativa !
Il Paziente, effettuato l’intervento, torna immediatamente al suo domicilio, o, se giunge da lontano, sosterà per 48 ore in albergo.
Può immediatamente attendere alla normale vita quotidiana, perché sede dell’intervento e le medicazioni sono assolutamente indolori.
Vada a www.cistipilonidale.it