Utente 140XXX
Egregi dottori mia madre nel 1990 all'eta ' di 50 anni ha subìto un intervento di doppio by pass e si trova tutt'ora in buone condizioni; io adesso di anni ne ho 51 e vorrei sapere statisticamente se sono piu' a rischio di un soggetto senza precedenti in famiglia. Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dipende dal suo colestrolo, dalla sua abitudine al fumo, dalla sua pressione arteriosa, dalla sua attivita' fisica,,.....mi scusi fa gli indovinelli?
Certo che avendo la madre affetta da grave cardiopatia ischemica ha piu rischio di uno che non ha una madre cardiopatica, ma questo lo sa anche lei

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 140XXX

Iscritto dal 2009
Non fumo,la pressione e' nei limiti,sono sottopeso e non sono indovinelli i miei, mi chiedevo se c'e' una familiarità o ereditarieta' o una statistica in tal senso.grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Le statistiche appunto dipendono dai fattori di rischio che non aveva segnalato e cioe' fumo, ipercolesterolemia, familiarita'.

per cui se non fornisce tutti i dati e' impossibile risponderle.

Per cio' che riguarda la familiarita' se lei ha un parente di primo grado che ha presentato ictus od infarto e morte improvvisa chiaramente ha una piu' elevata possibilita' di presentare lei la stessa patologia rispetto ad una persona della sua stessa eta', sesso, peso, colesterolemia, etc.

Arrivederci