Utente 257XXX
Buonasera. Scrivo per chiedere una cosa che ha carattere di urgenza. Devo fare un 'isteroscopia diagnostica ( nel titolo ho scritto operativa , ma volevo dire diagnostica) ho 33 anni , un 'aneurisma del setto interatriale ed un probabile forame ovale pervio. Mi è stato detto che la possibilità di averlo è alta. Non sono riuscita a fare l'esame per via di un problema di mia paura personale verso le endoscopie. Ora devo fare l'isteroscopia diagnostica per polipo , anch'esso molto probabile da eco ( ben 2 cm ) e nell'Ospedale mi hanno detto non serve la profilassi per l'esame ( ma avevo detto loro in passato che c'era questa possibilità , limitata dalla mia paura , ma che sull'ecografia si vedeva già qualcosa del probabile forame ) , mentre alla Clinica, perchè mi sono rivolta anche ad una Clinica privata convenzionata, mi hanno detto che anche in caso di dubbio assolutamente va fatta la profilassi! Il mio medico di base anche dice che si fa. Come mi devo comportare.?Il mio cardiologo questi gg non è raggiungibile. L'esame è imminente ( tra due gg ) e non so se posso rimandarlo. Grazie a chi mi risponderà

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Una profilassi antibiotica nel suo caso e' consigliabile,
E' imporrtante inoltre che lei confermi la duiagnosi del FOP con un eco transesofageo.
Se la diagnosi fosse confermata, a parte una profilassi antiaggregante con aspiriona, e' opportuno provvedere alla chiusura del difetto
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 257XXX

Iscritto dal 2012
Buongiorno Dottore! Alla fine ho fatto la profilassi antibiotica con amoxicillina per due giorni . Ora però mi devono operare per togliere il / polipo / polipi. Il problema che si era posto era se farmi o meno l'eparina , ma uno dei ginecologi chirurgi dell'ospedale, ha detto che il giudizio finale lo darà l'esame della mia omocisteina. Ora, tempo fa , il mio dentista mi aveva detto che stava ragionando se darmi lui stesso un antiaggregante per le piccole operazioni chirurgiche dei denti ,perchè tutte le volte che aveva sfiorato la gengiva con il bisturi , usciva tantissimo sangue!

E ' il motivo infatti per cui non mi hanno toccato le tonsille ,che sarebbero da togliere perchè malandate,proprio perchè esce tanto sangue e sulle braccia mi si formano le cosidette " petecchie".

E l'ultima volta dal dentista, io avevo l'omocisteina nella norma, ma il sangue era ugualmente copioso. ( ps la mia omocisteina fa sempre su e giu').

Sono molto preoccupata! Il mio ematologo mi dice per esempio che devo sospendere l'acido folico prima di un intervento , il chirurgo ginecologo , al momento di farmi uscire dall'esame endoscopico, invece, mi ha mandato via dicendo che devo riprendere assolutamente riprendere l'acido folico , fare il dosaggio dell'omocisteina e valuteranno dall'esito di quel foglio...io faro 'l'esame in day surgery.

Successivamente, ho già parlato con il mio cardiologo per fare anche l'eco -transesofageo.

Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L' omocisteina NON ha niente a che vedere con il sanguinamento.
Molti chirurghi non operano pazienti in trattamento con aspirina, (anche si in urgenza molti paziernti vengono operati nonostante siano in trattamento con questo farmaco).
L'eparina a basso peso molecolare e' un farmaco prezioso e maneggevole e va sempre considerato il rischio trombotico (molto elevato in alcuni pazienti9 rispetto al modesto rischio emorragico, del resto facilmente risolvibile).
Se lei presenta petecchie e' opportuno che esegua uno scrfeening della sua coagulazione, che si esegue con un banale prelievo di sangue.
Arrivederci

cecchini