Utente 395XXX
Buongiorno,
vengo subito al dunque.
Sono un ragazzo di 36 anni affetto da Valvola Aortica Bicuspide.
A Settembre ho eseguito controllo ecocardiografico con riscontro di
insufficienza di grado severo ma completamente asintomatico.
Il Cardiologo mi ha comunicato che attualmente il cuore ha messo autonomamente in atto
i suoi meccanismi di compensazione per cui al momento si rende necessario solo il monitoraggio
ogni sei mesi, controllo costante della pressione.
Inoltre per far lavorare meglio il cuore e fare stare anche me più sereno poiché sono estremamente emotivo ed ansioso, mi ha prescritto:

1,25 mg di CARDICOR 1 al di
5 gocce di PRAZENE mattina e sera

Tutte le analisi del sangue comprese tiroide ed urine sono ottimali

Fino al 9 Gennaio la mia pressione arteriosa era perfetta, parlo di valori che in media sono

Tra 120 e 126 la massima
Tra 60 e 65 la minima
Pulsazioni tra 62 e 67 al minuto.

È successo però che il 12 Gennaio al rientro al lavoro, quindi dopo circa 15 giorni di vacanza, la mattina presto ho misurato la pressione con il risultato di

135/62 con pulsazioni 64.

Stessa cosa anche oggi.

Dato che non voglio preoccuparmi inutilmente secondo voi potrebbero essere valori influenzati semplicemente dalla ripresa dell attività lavorativa e quindi del cambio delle abitudini prese durante il periodo vacanziero?

Oppure la quantità di CARDICOR non risulta essere più sufficiente?

Aggiungo che purtroppo per il tipo di attività che svolgo i primi 2 mesi dell'anno mi portano sempre un po' di preoccupazione ed ansia.

Sono inoltre uscito da poco da un influenza intestinale che mi ha fatto stare non poco nervoso e scocciato.

Datemi un vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Se lei presenta una insufficienza valvolare aortica deve sottoporsi ad un intervento di sostituzione valvolare., specie data la sua eta' giovanile, anche se non proprio...da ragazzo.
Nel frattempo la terapia che lei assume non e' comopleta, dal momentio che manca il farmaco principe in questa patologia e cioe' un vasodilatatore periferico (ACE inibitore, per esempio).
Inoltre deve seguire una dieta priva di sale ed una vita di riposo
E' opportuno che lei consulti un cardiochirurgo per valutare i tempi dell'intervento

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della repentina risposta dottore.

Arrivederci
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dovere.
ma dia retta consulti un cardiochirurgo quanto prima.
La saluto

Cecchini