Utente 758XXX
Buongiorno,
sono una ragazza di 26 anni e vivo in provincia di Pisa.
Ho un problema di peli superflui nella maggior parte del corpo, in particolare: braccia, zona addominale e spalle.
Fino ad oggi sono ricorsa ad altri metodi come la decolorazione, ma questo problema ultimamente sta diventando veramente pesante.
Volevo sapere:
-come devo comportarmi e quali esami nell'eventualità devo fare per avere un quadro più chiaro;
-può capitare ad una ragazza di avere un eccesso di peli in queste zone del corpo?
- la laserterapia alexandrite è efficace, o visto che le zone da trattare sono diverse, ci sono altri metodi o cure?
- l'utilizzo del laser provoca "danni", o meglio se viene utilizzata nella zona della pancia è pericoloso o potrei avere problemi se, in futuro, avessi una gravidanza?
Grazie per la vostra disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof.ssa Elisa Cervadoro
28% attività
0% attualità
12% socialità
LIVORNO (LI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
gli esami da effettuare rigurdano:
- esami emocromo completo
- assetto ormanale completo asse ovarico e tiroideo( FSH,LH, cortisolo, prolattina etc+ TSH,FT3,FT4).
- ecografia pelvica per escludere cisti ovariche.
Per gli esami bisogna rivolgersi al medico curante oppure alla ginecologa per maggiore specificità dato che poi prima di un trattamento laser devono essere visionati dallo specialista dermatologo.
Non vi è nessun problema inerente la gravidanza.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Dr. Francesco Scarpa
24% attività
4% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
il laser ad alessandrite rappresenta il miglior laser per l'epilazione ma deve esser usato da mani esperte e in persone che non abbiano un fototipo cutaneo scuro.Infatti tale laser è altamente selettivo per la melanina e in caso di paziente con cute scura potrebbe causare danni cutanei. Per tale motivo attualmente lo si utilizza poco. Ottime e valide alternative sono i laser diodici e il laser Nd:yag. Più sicuri del laser ad alessandrite. Inoltre molto efficaci per l'epilazione sono anche le luci pulsate medicali. Si affidi comunque e sempre a personale medico per il trattamento.
Le riocrdo comunque che i migliori risultati si ottengono in persone con peli scuri, carnagione chiara e stabilità ormonale, e che per "definitiva" si intende un risultato che varia dal 80% al 90%.
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri
24% attività
4% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile utente, leggo solo ora la Sua richiesta, ecco il mio parere:
Fino ad oggi il mercato ha proposto metodi di epilazione anche innovativi e tecnologici come i laser a Neodimio Yag ed anche altri tipi meno sofisticati di sorgenti luminose come le luci pulsate, più adatto all’uso estetico che medico e con numerose problematiche relative al dolore non molto attenuabile con i mezzi di raffreddamento esterni ad aria.
I sistemi impiegati sino ad oggi hanno dato tuttavia risultati deludenti o nella migliore delle ipotesi modesti.
Gli sviluppi nel campo delle tecnologie Laser hanno portato oggi alla messa a punto di un Laser ad Alessandrite a 755 nm ad impulso prolungato, di elevata potenza e di esclusivo utilizzo da parte di personale Medico specificamente addestrato.
Tale sofisticata apparecchiatura è oggi in grado di promettere e di ottenere una epilazione medica progressivamente permanente sia dei peli biondi che di quelli scuri, seduta dopo seduta, sia negli uomini che nelle donne, purchè di incarnato chiaro o pelle non abbronzata.
Questo Laser infatti produce un fascio di luce rossa, intensa ma gentile, che distrugge selettivamente il bersaglio rappresentato dalla melanina contenuta nella radice del pelo e nel suo bulbo, con minimo interessamento dei tessuti circostanti e dunque minimo fastidio ed irritazione che possono durare al massimo 2 – 3 giorni.
Non è necessaria alcuna anestesia o getto d’aria fredda o applicazione di ghiaccio sulle zone trattate poiché l’unicità di questo Laser è rappresentata dall’innovativo sistema di raffreddamento dinamico mediante gas criogeno: il DCD.
Tale sistema consiste in un getto di criogeno direttamente sulla pelle un istante prima che ogni punto venga colpito dal raggio Laser.
Esso, abbassando la temperatura della superficie cutanea consente di:
- utilizzare fluenze più elevate di energia riducendo al minimo il rischio di effetti collaterali (iper o ipopigmentazioni) ed evitando il rischio di ustioni della pelle.
- diminuire la fastidiosa senzazione di pizzicore tipica dei trattamenti di epilazione laser.

Il numero di sedute necessarie all’ottenimento del risultato atteso oscilla in media tra 4 e 6 e con una frequenza di ripetizione delle stesse variabile dalle 6 - 8 settimane fino ad un tempo che è condizionato dalla presenza o meno di ricrescita.
Dopo il trattamento è assolutamente proibita l’esposizione a lampade od al sole per almeno un mese, trascorso il quale tale esposizione potrà avvenire solo con protezioni antisolari a fattore massimo.
I soggetti che si abbronzano già nei primissimi mesi estivi o che si sottopongono a lampade possono sottoporsi in alternativa nel periodo in cui la loro pelle è molto pigmentata a trattamento con Laser Neodimio Yag di elevata potenza, ad impulso variabile, sempre con sistema DCD, molto efficace su pelli scure (anche razza nera) ma solo su peli neri.
E’ necessario prima di intraprendere il trattamento, sospendere per 4 – 6 settimane l’epilazione con cera, pinzette ed elettrolisi con ago.
Il trattamento è estremamente rapido grazie ad uno spot di luce di diametro notevolmente ampio (18 mm) e ad una elevata frequenza di ripetizione incredibilmente elevata che consentono ad esempio di trattare un intero dorso maschile in soli 20 minuti ed un paio di gambe (arti inferiori completi) nella donna in meno di 40 minuti.
Data la rapidità del trattamento questo sistema Laser si applica molto bene all’epilazione di vaste superfici corporee come nel caso dell’epilazione maschile di dorso, petto, addome, gambe, cosce, oltre che naturalmente di qualsiasi area corporea (anche total body) nell’epilazione femminile.
Possono essere sottoposte ad epilazione permanentete le seguenti zone:
labbro superiore, volto, mento e collo, ascelle, inguine (zona bikini);
dorso, petto, addome, cosce, gambe.
La possibilità di trattamento con il laser, tuttavia non può prescindere da una accurata valutazione del singolo caso in occasione di una visita specialistica.
Cordialità.