Utente 311XXX
Buonasera gentili Dottori,
vorrei chiedere un consulto riguardo questo caso.
Mia zia, anni 58, si reca stanotte in PS e di seguito la cartella clinica alle dimissioni:

All'ingresso in PS codice verde PAO 170/70 FC 83

DIAGNOSI
Parestesie aa. inferiori e volto

DATI ANAMNESTICI DI RILIEVO
Periodo di stress. Negli ultimi giorni riferisce parestesie migranti agli arti inferiori. Non disturbi della deambulazione né del visus. Non vertigini.

VISITA DI INGRESSO
Anamnesi remota
In età infantile RAA. Riferisce residuo soffio cardiaco. Al controllo cardiaco lieve IM e IAo. Ipotiroidismo in trattamento.

Terapia domiciliare: Eutirox 75 microgrammi 1 cp.

SINTOMI-ESAME OBIETTIVO
Paz. VCO. FC 64 R. SAT 97% in AA. PAO 120/80. T 36.4 gradi.
Pupille isocoriche, normoreagenti alla luce. Non segni neurologici focali. Non disturbi della sensibilità.

PROGNOSI
0 giorni S.C.

CONSIGLI ALLA DIMISSIONE
Al curante. Controllo funzionalità tiroidea. Visita neurologica con relativa urgenza (mod. 506).

Che cosa ne pensate al riguardo?
Quali consigli dareste? Suggerireste visite da specialisti?

Vi ringrazio anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Puo' essere utile che la signora si sottopionesse ad una visita neurologica, cosa peraltro gia' consigliata dai Colleghi del PS.
Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 311XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dottore,

la signora si è sottoposta alla visita neurologica senza che lo specialista rilevasse alcun problema.
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Meglio cosi.
Se tuttavia dovessero ripetersi tali sintomi (aprestesie, etc) e' opportuno che ritorni dal neurologo per indagare piu a fondo il quadro.
Arrivederci
cecchini