Utente 400XXX
Salve,
volevo chiedere informazioni riguardo a un'otturazione eseguita circa un mese fa. Mi è stata effettuata presso il mio dentista di fiducia un'otturazione piuttosto profonda a un dente che anni fa aveva già subito un'otturazione. Data l'importanza della carie, il dentista ha applicato una sorta di separatore che da quanto ho capito serve a preservare la restante parte sana del dente.
Nel mese trascorso, il dente in questione è diventato leggermente più sensibile, senza mai provocare vero e proprio dolore e fastidio. Ultimamente la situazione è cambiata e sento il dente sensibile, come se ci fosse una piccola pulsazione, che avverto solo in alcuni momenti. Non avverto alcun tipo di dolore durante la masticazione o l'assuzione di cibi/bevande fredde o calde, solo una leggera ipersensibilità, che non risulta fastidiosa ma che mi ha leggermente insospettito.
Mi sono cosi recato dal mio dentista a cui ho riferito quanto scritto sopra e dopo aver effettuato un breve controllo, mi ha detto di tornare a distanza di 1-2 settimane per un ulteriore controllo e di segnalare se la sensibilità aumentasse o se comparisse dolore. In merito alla questione ha detto che l'alterata sensibilità al fatto che la carie era profonda e vicina al nervo. Le sue intenzioni sono di evitare la devitalizzazione.
A questo punto mi chiedo e chiedo a voi specialisti: a quale scopo effettuare una visita di controllo lasciando passare del tempo? Se la devitalizzazione rimane un'eventuale soluzione, vorrebbe dire che la situazione potrebbe risolversi da sola?
Premetto che ripongo totale fiducia nel mio dentista, mi sono rivolto a questo sito perchè volevo capire qualcosa di più in merito alla mia situazione e anche perchè non nascondo una leggera ansia al pensare a una devitalizzazione.
Vi ringrazio anticipatamente per il servizio che offrite.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
A volte l' ipersensibilità post-trattamento si attenua per la formazione di dentina di reazione e il dente può esser mantenuto vitale, altre volte e' necessario devitalizzare per il subentrare di una pulpite o di una necrosi. Aspettare qualche settimana consente spesso di capire come e" più conveniente agire

Cordialità
[#2] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore, ora capisco il senso di attendere prima di procedere a una eventuale devitalizzazione. Quindi ora le vorrei chiedere: è possibile data l'assenza di dolore e la minima ipersensibilità del dente al caldo e al freddo, che il dente si mantenga vitale e evitare così la devitalizzazione? Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
Si e' possibile