Utente 400XXX
Salve, sono un ragazzo di 22 anni, ho una vita sessualmente attiva (omosessuale nel ruolo di attivo) e da una settimana provo occasionalmente dolore nell'urinare (specie sulla punta del pene) o comunque SEMPRE dopo l'eiaculazione, anche con intensità importanti. Ho fatto subito l'urinocoltura in farmacia e non vi è presenza di alcun microorganismo. Sto prendendo un integratore ai semi di pompelmo e uva Ursina (ormai finisco la confezione, ma mi sembra inutile vista l'assenza di batteri). Il mio medico mi ha consigliato comunque una cura antibiotica (ciproxin). La domanda su cui vorrei un chiarimento è questa: cercando su internet ho letto che potrebbe trattarsi di prostatite perché presento i sintomi di dolore ai testicoli, difficoltà nella minzione (l'urina esce a tratti specie dopo l'eiaculazione) con annesso bruciore, sensazione di non aver svuotato bene la vescica.. Potrebbe trattarsi di un ingrossamento della prostata? Paradossalmente l'urinocoltura negativa mi ha spaventato ancora di più! Grazie per la vostra collaborazione :)

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve
quando l'urinocoltura è negativa dovrebbe essere eseguita una spermiocoltura e per quantificare se esiste prostatite va eseguita esplorazione rettale e , se opportuno, ecografia.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
Innanzitutto la ringrazio vivamente per la risposta, in secondo luogo vorrei farle presente un aggiornamento: stamattina ho notato sul glande una escrescenza, sembra quasi un piccolo cratere con la crosticina è tutto intorno è rosso vivo.. Non so come procedere perché il mio medico continua a dirmi di prendere l'antibiotico ( che non ho ancora preso)
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
suppongo che il collega l'abbia visitata e abbia fatto una diagnosi sulla base della quale le ha prescritto la terapia.
da qui non posso dirle di più.
cordialmente