Utente 399XXX
Buongiorno,

vorrei avere un Vostro consiglio riguardo il mio problema.
Circa un mese fa, in seguito ad un allenamento in palestra, precisamente un allenamento per le gambe, subito dopo una serie, poggiando la mano sulle ginocchia, sento al tatto una "pallina" davanti al ginocchio destro.

Questa "pallina" per fortuna non mi da alcun dolore, l'unico fastidio è vederla, soprattutto quando piego la gamba.

Ho letto che potrebbe trattarsi di una borsite pre-rotulea, di una ciste di Baker o anche di artrosi al ginocchio, visti i ripetuti traumi che forse allenando le gambe mihanno provocato, non o so. Ma comunque sia, ho letto che i sintomi sono il dolore, cosa che io proprio non avverto.

Durante il periodo natalizio, stando a riposo sembrava anche essersi riassorbita un pò. Poi altri giorni mi sembra come all'inizio.

Volevo sapere se posso allenarmi ugualmente in palestra, senza allenare le gambe, ma solo fare un pò di tappeto.. Sono abbastanza fissato con lo sport...
E se devo aspettare che si riassorbe da sola (vista l'assenza di dolore) o prendere qualche anti-infiammatorio.. Ah dimenticavo, se poggio una borsa di ghiaccio su, un pò mi brucia, mentre a sinistra niente...

Scusate se mi sono divulgato, volevo essere abbastanza preciso.
Grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Andrea Angelini
24% attività
20% attualità
4% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Gentile utente.
In sede anteriore, in corrispondenza della rotula si trova una struttura chiamata borsa prerotulea che può andare incontro in seguito a traumi o sforzi ad una infiammazione. Questa patologia definita come borsite prerotulea. Può continuare ad allenarsi senza problemi. Eviti di stare inginocchiato in quanto può peggiorare o riacutizzare l'infiammazione. Il ghiaccio localmente per 20 minuti 3 volte al giorno (mai a diretto contatto con la cute) può essere utile.

Cisti di Baker ed artrosi di ginocchio non determinano questo tipo di sintomatologia.

In diagnosi differenziale consideri la possibilità di un piccolo granuloma da corpo estraneo se può essere penetrato nel sottocute qualche materiale inerte.
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Grazie mille per la risposta Dr. Angelini.
Seguirò il suo consiglio.

Volevo solo chiederle se ci vorrà qualche mese prima che questa "pallina" sparisca del tutto.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Prof. Andrea Angelini
24% attività
20% attualità
4% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Se si tratta di una borsite deve aspettare ancora qualche settimana. Se fosse un granuloma da corpo estraneo rimarrà in sede e va asportato chirurgicamente.
[#4] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno Dottore,

mi scusi se Le chiedo ancora una cosa.. Ma leggendo la Sua risposta, mi è venuto un dubbio.
Visto che ho questa "pallina" da un mese ormai.. Devo pensare che sia un corpo estraneo penetrato sottocute?
Anche se non saprei come sia stato possibile...
Mi scusi per la domanda se ingenua, ma appena ho letto "chirurgicamente" sono andato in ansia :-)

Grazie ancora per la disponibilità.
[#5] dopo  
Prof. Andrea Angelini
24% attività
20% attualità
4% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2015
Un granuloma da corpo estraneo rimane in sede fino a quando non lo si asporta. Solitamente si trova nel sottocute e rappresenta un intervento molto rapido (durata circa 5-10 minuti).
L'ideale in questo caso è fare una ecografia per documentarlo con repere.
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dottore,

proverò per un paio di settimane con borse di ghiaccio per vedere se si riassorbe. Altrimenti come da Lei consigliato provvederò con un'ecografia.

Ma un granuloma da corpo estraneo penetrato sottocute, può succedere anche se non ho avuto alcuna ferita?

Perche io ricordo benissimo che prima dello sforzo in palestra per l esercizio alle gambe non avevo nulla,mentre subito dopo l esercizio e lo sforzo mi accorsi di questa pallina.