Utente 271XXX
E' corretto (se è possibile spero possiate spiegare il motivo) prescrivere lenti (a permanenza) per astigmatismo misto bilaterale con valori inferiori rispetto ai reali valori della visita e più precisamente:

VISITA
Sinistro sf +0,75 cil -3,0
Destro sf +1,5 cil -3,50

LENTI
Sinistro sf -- cil -2,50
Destro sf +0,50 cil -3,75

Ho molta stima del mio dottore, lo chiedo per pura curiosità personale e perché se durante la VISITA riuscivo a vedere ottimamente, con quelle prescritte (più deboli) non è la stessa cosa.

Grazie a chi vorrà rispondere.
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
spesso una lente troppo forte viene mal sopportata specie nell'astigmatismo composto. è inoltre difficile trovare l'asse corretto (che lei non riporta nella sua richiesta) per l'ottico. Le consiglio semmai di cercare una montatura adatta all'astigmatismo, una per esempio di forma rettangolare, notoriamente le forme tonde mal si adattano alla correzione astigmatica.
[#2] dopo  
Utente 271XXX

Iscritto dal 2012
170 e 10

quindi lo scarto della lente lo ritiene corretto? a sinistra ad esempio sf è dello 0,75 in meno mentre a destra 1 in meno, non li ritiene valori differenti tra di loro? oppure lo scarto è minimo da essere impercettibile dagli occhi?

grazie mille, la saluto