Utente 400XXX
SALVE,
la mia ragazza è andata dal ginecologo e le è stato detto che ha la candida, allora mi sono recato in farmacia a chiedere se potevano darmi qualche crema o cose simili, o dovevo andare da un dottore, il farmacista mi chiama da parte e mi fa spogliare e inizia a toccarmi il pene facendomi vedere cosa dovevo fare al mattino per vedere se ero affetto da candida; dopo questo palpeggiamento, mi dice: non dovresti avere nulla ma per sicurezza metti 2 volte al giorno il Pevaryl 1% crema su prepuzio e glande,naturalmente lavandoti prima con questo sapone: Saugella uomo. volevo sapere da voi cortesemente:
1) se il farmacista poteva toccare le mie parti basse
2) se secondo voi vanno bene questi prodotti in attesa della futura visita che ho deciso di prenotare con un andrologo.
grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,il farmacista in alcun modo é abilitato a visitare un Paziente,tantomeno nelle zone intime...A prescindere,in medicina,prima di prescrivere una terapia,si pone una diagnosi.Infine,in presenza di una candidosi nella partner,l'esecuzione di un tampone del secreto balanico é mandatoria,per evitare il fenomeno del ping pong.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 400XXX

Iscritto dal 2016
grazie mille per le sue delucidazioni prenderò provvedimenti.