Utente 398XXX
Buongiorno,
in seguito a una visita angiologica mi è stata diagnosticata l'acrocianosi. Il medico mi ha detto che la possibile causa è posturale a causa di un disallineamento del rachide. Vorrei sapere se è possibile questa ipotesi, e se vale la pena di provare con la chiropratica o trattamenti similari.
In alternativa l'agopuntura potrebbe essere di aiuto per il mio caso? Soffro costantemente di piedi e mani freddi che mi causano un forte disagio.

Grazie anticipatamente.
[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
è evidente che chi ha formulato questa ipotesi dispone di informazioni cliniche (visita) per noi non valutabili a distanza.
Quella che descrive rientra tra le cosiddette acrosindromi, la cui manifestazione clinica (comune anche ad altre affezioni) è rappresentata dal "fenomeno di Raynaud".
Solo raramente queste affezioni, relativamente frequenti nelle giovani donne e ad andamento clinico benigno, sono la manifestazione di malattie dell'organismo a sfondo "reumatoide" o di affezioni della tiroide, la cui esistenza va esclusa mediante esami ematochimici che il suo Medico di Base dovrebbe essere in grado di prescriverle.
Esclusa questa eventualità la terapia si basa sulla protezione dal freddo dell'intero corpo e non solo delle estremità e, nei casi più fastidiosi, sulla somministrazione di farmaci emoreologici.
[#2] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Buongiorno dottor Piscitelli e grazie per avermi risposto.
Purtroppo sì, questo è il limite dei consulti a distanza!

Ad ogni modo per essere più precisa l'angiologo che mi ha visitata mi ha detto che "verosimilmente" l'acrocianosi poteva essere dovuta a una patologia rachidea.

Lo sesso specialista però aveva escluso nella sua diagnosi la sindrome di Raynaud e anche dalla manovra di Adson non erano emerse anomalie.

Solo in un secondo tempo, da una visita posturale che ho fatto per scrupolo mio, mi è stato detto che alcune vertebre del collo non sono ben allineate e questo potrebbe essere la causa di pressione sui nervi che regolano la risposta dell'organismo al freddo.

Ho provato con una terapia a base di mesoglicano che non ha sortito alcun effetto positivo, ma il medico di base mi ha sconsigliato una terapia farmacologica più forte perché secondo lui mi abbasserebbe troppo la pressione.

Purtroppo mi vesto già in stile "omino michelin" quando fa freddo, ma mi sembra che non basti mai. Per questo motivo sono alla ricerca di una soluzione più efficace al problema... ammesso che ne esistano.

La ringrazio per la sua disponibilità.
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Se i sintomi sono di recente comparsa (non durante l'adoloscenza) sarebbe opportuno eseguire i test che Le ho indicato.
[#4] dopo  
Utente 398XXX

Iscritto dal 2015
Sì, sono comparsi prima dei trent'anni e ormai ci faccio i conti da diverso tempo. La ringrazio molto dottore per il tempo che mi ha dedicato, proverò a chiedere al mio medico riguardo agli esami che mi ha indicato.

Cordiali saluti