Utente 395XXX
Buongiorno,
vorrei chiedere un consulto a titolo conoscitivo.
Un paziente affetto da Valvola Aortica Bicuspide
sotto terapia di CARDICOR 1,25mg una volta al giorno,
quali valori di pressione arteriosa dovrebbe prendere come riferimento onde evitare inutili allarmismi?
Faccio questa domanda poiché alcuni dicono che i valori di riferimento sono 140/90.
Mentre altri 130/80.

Cosa ne pensate?
Ringrazio in anticipo per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
I valori pressori vanno tenuti sotto controllo indipendentemente dalla presenza o meno della bicupsidia aortica. In quest'ultimo caso, se la bicuspidia si associa a dilatazione aortica, è particolarmente importante che i valori della pressione siano contenuti nel range normale, che è di 130/80 mmHg.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della risposta dottore,
di norma i valori pressori sono sempre stati in media

125/60 con 64 pulsazioni al minuto.

Ho notato però che con la ripresa lavorativa dall 11 gennaio in poi
misurando la pressione al mattino intorno alle 06:30

la minima e le pulsazioni sempre nella norma, mentre la massima intorno a 135.
Ho notato però che effettuando altre due misurazioni a distanza di 5 minuti l'una dall'altra, la minima e le pulsazioni sempre ok mentre la massima scendeva fino a rientrare a valori al di sotto di 130.
Stranamente inoltre ho misurato la pressione in un giorno di ferie della scorsa settimana e
avevo la pressione 128/62 con 64 pulsazioni.

È possibile che questa variazione sia dovuta alla ripresa del ritmo lavorativo?

Poiché fino al 9 gennaio la mia pressione era perfetta e sinceramente mi sembra strano che così all improvviso dopo 3 mesi e più di misurazioni un giorno sì ed un giorno no sia cambiata la situazione.

Inoltre essendo io una persona emotiva potrebbe essere un fattore che adesso sta influenzando le misurazioni?

[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La singola misurazione pressoria non è indicativa, poichè la nostra PA varia continuamente nelle 24 h....ma se lei non è bisogno non misuri la PA, altrimenti si può innescare un meccanismo ansiogeno che falsa le misurazioni...
[#4] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
Dottore,
purtroppo io devo tenere sotto controllo la pressione proprio per il difetto valvolare di cui sopra.
Difetto attualmente risulta completamente asintomatico.
Il cardiologo mi ha comunque prescritto la dose minima di CARDICOR e guarda caso anche PRAZENE causa la mia ansietà

Fino al 9 gennaio tutto ok, dalla ripresa lavorativa la massima è risultata al di fuori di 130,
per poi rientrare nelle due misurazioni successive, mia moglie mi ha assistito per assicurarsi che la misurazione venisse effettuata correttamente, e alla fine secondo mia moglie potrei aver innescato un meccanismo ansiogeno dovuto a due fattori:

Ripresa lavorativa (quindi rimetti la sveglia alle 6 del mattino) + l'aver visto all'improvviso un valore fuori norma che ha innescato un meccanismo di agitazione.

Potrebbero essere quindi valori falsati?

Già osservo una dieta senza sale, pochi sforzi, analisi del sangue ok, colesterolo nella norma, e nulla da rilevare nei valori di tiroide. Tutto ok
Inoltre niente DISPNEA ho altri sintomi principe che siano indicatori di un peggioramento.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi se si riferisce all'insufficienza valvolare l'asintomaticità non è espressione di una situazione "benigna", poichè quando darà luogo a sintomi sarà troppo tardi per porre rimedio....è per questo che a mio giudizio è opportuno che venga attentamente valutato ai fini di un eventuale intervento chirurgico di sostituzione valvolare.....per la bicuspidia valvolare, invece, se non si associa a dilatazione dell'arteria aorta, i valori pressori non devono necessariamente essere ricondotti a valori molto bassi (e lei non mi sembra che sia iperteso)....in ogni caso per stabilire se una terapia sia o meno efficace per il controllo dei valori è opportuno che lei faccia un Holter pressorio delle 24 h durante le attuali temperature climatiche. A tal proposito le suggerisco la lettura dell'art. http://www.medicitalia.it/minforma/cardiologia/1940-ipertensione-arteriosa-prevenzione-diagnosi.html.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio dottore.
Il mio Cardiologo mi ha già detto e confermato che nel mio futuro ci sarà l'intervento.
Altresì dalla visita ecocardiografica color doppler mi ha evidenziato che attualmente il cuore sta sopperendo ottimamente al difetto valvolare e quindi mi ha obbligato ad un controllo semestrale mi ha prescritto CARDICOR ed ha insistito molto sul non fare sforzi inutili, attenzione massima a fenomeni di Dispnea, (la valvola mostra un prolasso di un lembo), e soprattutto tenere sotto controllo la PA.
Il quando procedere alla valutazione cardiochirurgica sarà possibile andando a considerare gli ulteriori controlli semestrali di questo FOLLOW UP della cardiopatia.
Ha anche insistito sullo stare tranquillo e sereno che è importante.

Il dubbio che ho è dovuto proprio a questo fattore ansioso che potrebbe essere la causa di valori al di fuori di 130.

Attualmente con una età di 36 anni l'intervento è d'obbligo, ed infatti probabilmente dato il mio stato di salute attuale, che è comunque ottimo a livello generale, senza cardiopatie aggiunte e senza ipertensione, sotto i 40 dovrò procedere.

Sinceramente non credo che dal 9 gennaio nel giro di 48 ore il mio profilo PA sia cambiato a tal punto da mettermi in una situazione di Pre-ipertensione.

Inoltre in questi due mesi ho anche perso 2 KG da 86 ad 84 con un giudizio molto positivo del mio cardiologo.

[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, lei fà bene a fidarsi del suo cardiologo e posso dirle che globalmente potrei essere anche daccordo con lui (ma non ho la possibilità di esprimermi in questo senso non conoscendola, non avendola visitata e non avendo interpretato personalmente le indagini di stratificazione), ma se lei mi chiede se i suoi valori pressori sono normali o meno le ribadisco l'importanza di verificarlo con un Holter pressorio...poi se non è daccordo non comprendo il motivo per il quale lei ha postato la domanda sul nostro sito.
[#8] dopo  
Utente 395XXX

Iscritto dal 2015
La ringrazio della risposta dottore,
e le assicuro che nel caso in cui questi valori della massima dovessero effettivamente stabilizzarsi su valori maggiori di 130 provvederò a consultare il mio cardiologo e ad intervenire prontamente per analizzare questa variazione e risolvere. Concordo con la possibilità dell holter per avere un quadro di variazione giornaliero completo. Parlerò con il mio cardiologo e le rinnovo i miei ringraziamenti e i miei saluti.