Utente 360XXX
Buongiorno,
Sono una ragazza di 20 anni. L'11 dicembre ho avuto un rapporto non protetto senza eiaculazione con un ragazzo che mi ha detto non aver contratto mai il virus dell'HIV. Vista però la mia ansia vi chiedo un consulto. A distanza di 4 settimane ho notato questi sintomi: ingrossamento dei linfonodi(prima a partire da collo) poi in tutto il corpo, ingrossamento delle tonsille con placche grigiastre che mi rendono molto difficile e dolorosa la deglutizione, poca febbre (37 solo in serata), stanchezza generalizzata, mancanza di appetito, dolori addominali. Ho effettuato esami del sangue che sono risultati perfetti tranne per " presenza di linfociti attivati e atipici".
Sono estremamente in ansia. So che potrebbe essere anche monunucleosi ma non so più cosa fare.
Vi prego, datemi una mano
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
intanto valuti se, come probabile, si tratti di mononucleosi o di Citomegalovirosi.
Poi se ha questo ragionevole dubbio che la tormenta, faccia il test HIV 1 - 2 p24 a 30 e a 90 gg dal rapporto.
A trenta giorni avrà una attendibilità già > al 95%
A 90 gg sarà definitivo.
Nelle more di verificare se si tratti di mononucleosi o no, non assuma assolutamente Ampicillina o Amoxicillina (Velamox, Augmentin ecc) e in generale le aminopenicilline (il suo curante sa cosa sono) perchè se ti trattasse della M. rischia un rash cutaneo con probabilità >90%
Si tranquillizzi, vedrà che si risolverà ogni cosa.
saluti,
Dr. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 360XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la celere risposta.
Stamani ho fatto le analisi e le riporto le cose che non vanno bene:
VES, POSITIVITA' DEGLI ANTICORPI IGM ANTICITOMEGALOVIRUS, PROTEINA C REATTIVA MOLTO SUPERIORE AL VALORE (3,70 MG/DL)
La mia domande è: contratto quindi il citomegalovirus?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se avesse ricopiato i valori e il loro range di riferimento sarebbe stato più diligente.

Da quello che mi dice, ha in atto una banale infezione da CMV.
Nulla di drammatico.
Cari saluti,
Dr. Caldarola.