xanax  
 
Utente 357XXX
Gentili Dottori sono una ragazza di 33 anni mamma di una ragazzina di 15 anni sono alta 1, 70 per 68 kg. Premetto che sono fortemente ansiosa ed ipocondriaca e soffro di attacchi di panico gestiti con xanax 0,25. La mia domanda è questa sono un paio di sere che in tarda serata avverto dolore pungente tra metà naso ed occhio sinistro come se volessi fare uno starnuto ma non mi riesce, più o meno la sensazione è questa toccandomi il sopracciglio mi fa male mi dura al incirca dieci minuti mi passa senza analgesico.... oggi recandomi del mio medico curante ho riferito mi ha misurato la pressione avevo 124/80 lei mi ha detto che la minima è alta e che quei dolori possono essere dei picchi pressori, ma non credo sinceramente.... ora ho nuovamente misurato la pressione con apparecchio elettronico avevo prima 135/ 80 poi 124/ 76.... mi sono molto agitata premetto che un anno fa ho fatto tutte le indagini cardiologiche era tutto a posto anche la pressione che è sempre la stessa.... sono agitatissima ed impaurita dimenticavo fumo mediamente 5/6 sigarette al giorno attendo vostre risposte....

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Signora, francamente non credo che il suo medico le possa aver detto che una pressione diastolica di 80 è alta e che lei può avere avuto dei picchi ipertensivi! Soprattutto sapendo quanto lei è ansiosa e ipocondriaca!
Perché non pensare piuttosto a una banalissima sinusite, considerati i sintomi?

Mi stupiscono due cose di lei, considerati anche i consulti che ha chiesto nei giorni precedenti:

A) dice di avere paura dell' infarto, ma continua a fumare
B) esordisce sempre dicendo di avere una figlia di 13-14 anni. Che cosa c' entra con i suoi disturbi? O ha paura del futuro perché ha la responsabilità di una figlia giovane e somatizza la sua ansia focalizzandosi su presunte malattie?

Cerchi di ragionare su quello che succede nella sua testa, invece che sui segnali del suo corpo.
[#2] dopo  
Utente 357XXX

Iscritto dal 2014
A ben detto Dottoressa ho paura che possa accadere qualcosa e di lasciare mia figlia.... forse il mio stato ansioso ormai è ad un punto di non ritorno.... comunque le assicuro che ho riferito quello che il medico curante ha riferito a me....
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non esistono stati ansiosi a un punto di non ritorno!

Esistono stati ansiosi e paure immotivate che non sono state affrontate nel modo giusto.

Ho visto che già un anno e mezzo fa il collega Rillo le aveva fatto il mio stesso discorso suggerendole di andare da uno psichiatra.

Ci è andata?

Non mi pare che una situazione che si trascina da tanto tempo sia risolvibile con un semplice ansiolitico come lo Xanax (men che meno con i fiori di Bach, che non fanno assolutamente nulla).
Lei ha bisogno di un bravo psicoterapeuta che la aiuti a guardare dentro di sé, a capire PERCHE' ha queste paure e ainsegnrale a governarle.

Se la psicoterapia non basta, ci vorranno forse dei farmaci, prescritti da uno psichiatra.