Utente 176XXX
Buonasera,
mi sono rivolta a Voi varie volte, ma nella "realtà" sono stata sempre liquidata da alcuni medici con una prescrizione di ansiolitico.
Io soffro di aritmia sinusale ed extrasistolia, quest'ultima sempre più frequente.
Per non dilungarmi troppo racconto subito ciò che mi è successo qualche giorno fa: ero sul letto dopo una giornata di lavoro quando, ad un certo punto, ho avvertito due o tre extrasistole consecutive, così mi sono alzata, come faccio di solito, convinta che si sarebbero placate nel giro di pochi secondi. Invece, finite quelle, mi è partita una fortissima tachicardia (non li ho contati, ma avrò avuto 200 battiti al minuto) e un altrettanto forte cardiopalmo.
Sono stata portata al pronto soccorso, ma nel tragitto il mio cuore è tornato alla normalità, così, nonostante mi abbiano sottoposto ad ECG e ad un monitoraggio di un'ora, non è emersa neanche una piccola aritmia e mi è stato prescritto Lexotan, mai preso.
So che i sintomi da me avuti sono compatibili con la Tachicardia Parossistica, è possibile?
Un'altra cosa strana è che al lavoro (sono operaia in fabbrica e sto otto ore al giorno in piedi) ho una frequenza perfetta, intorno agli 85bpm; a casa, invece, basta che mi alzi da una sedia per cambiare stanza, che mi viene una tachicardia abbastanza sostenuta.
In passato ho fatto anche due holter e un'ecocardiografia, che mi hanno riscontrato solo extrasistolia sporadica.
Conduco una vita sana, non fumo e bevo un caffè al giorno, non riesco a comprendere il motivo di questi episodi.
Se doveste avere consigli su altri esami a cui sottopormi sono tutta orecchi.
Grazie mille e cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi scusi ma siamo impossibilitati a risponderle per motivi tecnici
Cecchini
[#2] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Dubito che abbia potuto misurare una FC di 200 bpm col polso, dal momento che sarebbero piu' di 3 battiti al secondo ed anche il cardiologo piu' esperto non riuscirebbe a contarli.
Cio' non toglie che lei possa presentare delle extrasistoli.
L' aritmia sinusale e' perfettamente normale in un cuore giovane.
Sarebbe opportuno che lei si sottoponesse ad una registrazione holetr delle 24 ore per valutare la reale presenza di aritmie e le caratteristiche dell'aritmia stessa.

Arrivederci

cecchini