Utente 225XXX
salve, diagnosticata un'ernia inguinale dx ai primi di ottobre, sono in attesa da mesi dell'intervento.
Poiché' nessuno mi aveva consigliato l'uso di "supporti contenitivi" e neanche a me erano venuti in mente, nonostante mi limitassi a qualche km al giorno di camminata, dopo poche settimane sono diventato sedentario al 100% causa fastidi anche intensi che mi obbligavano ogni 2-3 ore di ufficio a sdraiarmi qualche minuto per far rientrare l'ernia.
Ho pero' comprato per caso da 2 settimane una cintura contenitiva (avvolgente cosce e pube) che mi ha cambiato la qualità' di vita: l'ernia ovviamente non esce mai ed anche senza cintura ci mette più' tempo a dare fastidio.
Poiché' la data di operazione non e' ancora in vista (nonostante tutte le tasse che paghiamo e le spese della sanità' pubblica ;-) da qualche giorno sto anche facendo un 40-50 minuti di footing (6min/km max) per perdere i 5-7 kg messi per inattività e stress: sbaglio? meglio evitare?
anche se "compressa" l'ernia può' comunque peggiorare?
preferibile prima un'ecografia per valutare?

grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, se non ha disturbi può fare il movimento che desidera con moderazione ovviamente. L'unica soluzione del suo problema rimane comunque l'intervento.
Saluti
[#2] dopo  
Utente 225XXX

Iscritto dal 2011
l'ernia resta dentro per tutto il tempo della doccia e piu' di modo che faccio in tempo a sdraiarmi di nuovo alcuni minuti e successivamente rimettermi la cinta.
non ho notato indurimenti o altre reazioni anomale.
grazie della risposta e buon lavoro.
[#3] dopo  
Dr. Sergio Sforza
36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.