Utente 157XXX
Buonasera,
Scrivo in merito ad una reazione avversa di mia figlia alla lidocaina. Durante la preparazione per la presa di un'impronta di precisione, con filo retrattore, sono stati usati dei rulli imbevuti di lidocaina spray, posti fra le gengive e le labbra, oltre all'anestetico iniettato in gengiva. Anche il filo retrattore è stato bagnato con la lidocaina. A fine appuntamento mia figlia presentava gonfiore sulla porzione sinistra del labbro e la guancia, che il dentista ha indicato come normale effetto dell'anestetico. L'interno del labbro era poi ricoperto da una pellicola biancastra, e la zona era dolente al tatto e ai movimenti. Al mattino dopo il gonfiore i era ridotto, ma dolorabilità e pellicola permanevano. Con l'assunzione di bentlan, la pellicola si è staccata, mostrando l'interno del labbro arrossato. Alla vista sembrava quasi che il labbro fosse "ustionato". Il dolore svaniva man mano che la pellicola si staccava. Secondo il dentista si è trattata di una reazione allergica, è invece possibile che si sia trattata di un'irritazione dovuta al contatto con il rullo imbevuto per un tempo troppo lungo (circa un'ora)?
[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
il quadro clinico descritto sembra essere povero di quelli elementi e manifestazioni soprattutto di tipo più generale, che possono lasciar ipotizzare una reazione avversa di tipo allergico,anche se maifestazioni locali sono possibili.
Le reazioni allergiche agli anestetici locali sono rare, più frequenti quelle agli eccipienti che possono contenere.

Non si può escludere, procedendo per ipotesi in mancanza di una visione direttan e conoscenza delle procedure odontoiatriche seguite, che la mucosa, molto delicata in quella sede, abbia subito un trauma di tipo meccanico, pressione dei materiali e dei rulli stessi, un effetto di disidratazione sempre per la presenza dei rulli, l'eventuale trauma dell'aria compressa della turbina e/o fresa,se usate, ecc., da qui lo scollamento della porzione più superficiale della mucosa, cioè la patina bianca, che potrebbte corrispondere in alternativa ad un deposito di fibrina, proprio per il trauma subito.

Se sua figlia si era già sottoposta ad anestesia locale odontoiatrica, e per di più allo stesso anestetico senza conseguenze immediate e nelle ore successive, la possibilità di una reazione avversa dovrebbe essere esclusa, anche se da tenere presente per le future eventuali terapie odontoiatriche.

Cordiali Saluti

Dr. Cataldo Palomba
[#2] dopo  
Utente 157XXX

Iscritto dal 2010
Grazie dell'esauriente risposta.
È il caso di effettuare qualche test, sicuro e non invasivo, per verificare che mia figlia non sia allergica alla lidocaina?