Utente 249XXX
72 anni in terapia di 7 con calcio antagonista e ace inibitore e da minor tempo anche con bisoprololo.
Vorrei sapere se un integratore che ho individuato ed è composto da eucommia, olivo e biancospino potrebbe essere utile almeno per diminuire i dosaggi dei suddetti farmaci e se a loro volta questi preparati presentino controindicazioni.
Faccio notare che sia la pressione che la frequenza dei battiti sono molto dipendenti dalla situazione contingente; ad esempio aumentano se ho premura, se sono sotto stress e dopo aver bevuto un caffè.
Ho anche i trigliceridi sempre sopra la norma anche se non molto; quale trattamento ritenete maggiormente consigliabile ?
Grazie per la risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La domanda che pone non può avere risposte da un medico....noi non siamo omeopati. Mi sento invece di consigliarle un Holter pressorio delle 24 h per verificare l'efficacia reale della terapia antipertensiva che osserva.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 249XXX

Iscritto dal 2012
Ringraziando per la risposta preciso che la mia richiesta era motivata dal fatto di verificare la possibilità di diminuire il dosaggio dei farmaci, in particolare del bisoprololo. Ho già praticato un holter che ha confermato un buon controllo della pressione e la presenza di BESV.
Inoltre il parere richiesto era sull'efficacia (o meno) di principi attivi naturali a dosaggio concreto e non omeopatici, ai quali personalmente non credo.
Un saluto.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quelli che riporta non sono "principi attivi", ma sostanze naturali e la sua richiesta per ridurre i farmaci non ha alcuna base razionale (se lei è iperteso ha bisogno di farmaci e a dosaggio adeguato)