Utente 132XXX
Salve sono una ragazza di 29 anni, non ipertesa, non fumatrice, non ereditarietà per problemi cardiaci,sono leggermente sovrappeso. Soffro di ansia e sono in cura sotto uno psichiatra prendo 20 gocce di xanax e una compressa di citalopram.
In questi 5 giorni non mi sento per niente bene. Ho eseguito un ecg è un ecocardio una settimana da è un holter un anno e mezzo fa. Non è stato riscontrato nulla.
Ma giovedì mi sono recata al pronto soccorso perché avevo un dolore allo stomaco con oppressione al petto,fatto ecg e enzimi cardiaci tutto nella norma è mi ha detto che avevo solo un epigastralgia aspecifica.
Io ad oggi non sto bene, ho dolore interscapolare, con oppressione al petto e dolore al braccio sinistro e tutte le mattine mi alzo con un senso di nausea che mi tiene compagnia per tutta la giornata con dolore di stomaco. Io mi sto agitando perché non è normale tutto questo. Visto che ho paura di un arresto cardiaco da un momento all'altro e i medici non danno più peso a niente mettendo sempre la mia ansia davanti a tutti i miei sintomi e a volte ho paura che vengono sottovaluti i miei sintomi.
Chiedevo un vostro parere.
Attendo con ansia una vostra risposta.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei ha via fatto molti esami sempre con esito negstivo,non ha familiarita ne altri fattori di rischio e quindi il suo rischio di infarto é molto basso cosi come quello di morte improvvisa ( non sono la stessa cosa...)
basso ovviamente non significa zero

Arrivederci

Cecchini
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie per la sua risposta. Immagino che nessuno esame può escludere totalmente il rischio. Quindi possiamo ritenerci tutti a rischio chi più chi meno?
Giusto?
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Si, é vero.
anche se la prevenzione e riduce i rischi ma non li azzera.
Muoiono in Italia 70000 persone l anno di morte improvvisa, 200 al giorno, una ogni 8 minuti.

Arrivederci
[#4] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Salve Dottor. Cecchini, ieri sera ero a festeggiare il mio compleanno all'improvviso mi è venuta una sensazione di vomito imminente (non ho vomitato) tale da non mangiaree, poco dopo una sensazione di bruciore e formicolio al petto che sarà durata 2 minuti e si è estesa al braccio per poi sparire di nuovo. Stamattina mi alzo con la sensazione di nausea e oppressione al petto. Oltre a questo continuo ad avere dolore al collo come se avessi un torcicollo. Tutte le mattine ho nausea e dolore allo stomaco. Il mio ragazzo continua a ripetere che è solo ansia e sono disturbi psicosomatici. Ma se fossero disturbi psicosomatici con ansiolitici e antidepressivo dovrebbero scomparire? Quindi credo che i miei fastidi e dolori siano organici tanto più che ho letto che i problemi cardiaci nelle donne vengono sottovalutati perché sono molto più blandi dando colpa all'ansia, alla gastrite e reflusso e si riescono a prendere quando ormai è troppo tardi.
Potrebbe gentilmente rispondermi.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi ascolti
Lei ha fatto molti esami tutti negativi.
Non puo' avere nausea e disturbu gastrici come tutti i cristiani senza dover pensare di morire?
Santo cielo!

Arrivederci

cecchini