Utente 401XXX
Salve,

come da oggetto io soffro da diversi anni di ipercolesterolemia, e visto la sitauzione clinica del mio padre credo che sia proprio familiare. Mio padre infatti ha avuto un ipercolesterolemia non curata che lo ha portato ad avere 3 infarti e all applicazione di un defribrillatore sottocutaneo.

Il mio medico di base mi ha consigliato quindi una visita presso il centro, della mia zona, specializzato in dislipidemie.

Premetto che non sono un fumatore, non ho l ipertensione e svolgo attivita fisica regolare percorrendo almeno circa 20km in bicicletta al giorno.

Ho fatto quindi la prima visita che mi ha raccomandato di effettuare diversi esami e questi sono i risultati:

Colesterolo totale: 282
HDL: 50
LDL: 220
Trigliceridi: 59
TSH: 2,36
Lipoproteina a: 21,7

Anche gli esami relativi al fegato sono completamente nella norma. Prima di questa visita, facevo analisi ricorrenti ormai da due anni e non avevo mai avuto il colesterolo totale ed ldl cosi alto, infatti normalmente i valori erano 250 del colesterolo totale e 190 del ldl.
Infatti in questi ultimi 4 mesi ho avuto questo sbalzo e non riesco a capire come mai perche seguo un alimentazione molto rigide senza mai sgarrare un giorno!

Ho effettuato anche l ecocolordoppler dei vasi sovraortici ed é risultato negativo senza presenza di placche.

Da agosto 2015 mi era apparso, sotto l occhio, un esantema.



La dottoressa quindi mi ha consigliato di ripetere questi esami ad Aprile e richiamarla!

Ora io mi sono posto alcune domande, e spero di poter trovare un ulteriore chiarimento qua:

- Perche aspettare ancora altri mesi e ripetere le analisi quando ormai sono 2 anni che bene o male o questi risultati?
- Come mai negli ultimi 4 mesi ho avuto uno sbalzo cosi dei valori pur avendo un alimentazione priva di grassi e dolci? Per caso puo essere dovuto ad uno stress elevato? Oppure hai troppi carboidrati (mangio pasta sia il giorno e la sera e pane)?
- Pure essendo giovane ed avendo valori cosi alti non vado in contro ad eventuali rischi lo stesso?

Spero di poter trovare un po di conforto perche sinceramente ho questi dubbi e credevo con la visita in un centro specializzato di poterli risolvere, invece devo aspettare altri mesi per ripetere le analisi quando so giá che saranno le stesse bene o male di quelle odierne!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Lei deve assumere statine perché ha un elevato rischio cardiovascolare
Tutto qui

Cordialita
Cecchini
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta!
Mi chiedo come mai al CNR a Pisa mi hanno detto di aspettare altri 4 mesi perché tanto non c'è rischio!
A questo punto proverò a farmi una visita a Milano presso il centro Niguarda, per vedere un altro parere medico!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Allora non chieda il mio parere....
Saluti
[#4] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
No ma non ha capito forse ha frainteso!
Il mio medico di base mi manda al CNR a Pisa che è un centro specializzato per questo tipo di malattia e mi dicono di aspettare che non ci sono problemi!
Non essendo molto convinto faccio una domanda su questo sito e giustamente lei mi dice di fare una cura..
Visto che l altro centro che si occupa di questa malattia in modo specifico è a Milano e non fidandomi più del parere del CNR, vado la!
Questo per farle capire che la sua risposta è la stessa cosa che penso io, ma dato che non posso farmi una cura per contro proprio mi devo appoggiare a qualche medico! Tutto qui
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E da Lucca va a Milano?
Guardi lei e' affetto da ipercolesterolemia familiarre , fa sport ed ha valori molto elevati di colesterolemia, con trigliceridi normali
Il che significa che ha una ipercolesterolemia familiare, che si cura con le statine
A nessuno piace sentirsi malato, ma lei lo e'.
E deve seguire terapie con statine perche' queste riducono del 30% il suo rischio di infarto e del 28% quello di ictus.
Questo sta scritto sui libri.
Che sono letti anche a Milano.... o nel Texas.
Poi faccia come crede

arrivederci
[#6] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Eh mi dica lei allora dove andare qua in zona dalle mie parti! Perché io oltre al CNR non conosco altri posti!
Ho detto Milano perché lo sapevo tramite un amico che abita la, mi consigli allora lei gentilmente un posto dove potermi far seguire.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
A Pisa, all'Universita'.
Ma qualunque cardiologo che abbia studiato le direbbe le stesse cose.
Pensa che a Milano abbiano studiato di piu'.
O che abbiano studiato piu' del sottoscritto?
Arrivederci

cecchini
[#8] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Assolutamente no, ma si metta nei miei panni dove in un centro specialistico come il CNR, mi dicono di aspettare tanto sono giovane fino a 40-45 posso stare tranquillo!
Le assicuro che anche lei si farebbe qualche dubbio.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
E io cerco di toglierle i dubbi.
Lei va curato, e bene
Saluti

cecchini
[#10] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Scusi la domanda, ma dato che sono qui, dato che lei comunque è di Pisa non c'è la possibilità di poter prendere un appuntamento con lei?
Sul suo sito trovo i riferimenti?
[#11] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ma non c'e' bisogno di appuntamenti
Le statine possono essere prescritte gratuitamente, proprio perche' lei e' a rischio cardiovascolare, dal suo Medico di famiglia (come prevede la nota 13 dell' AIFA, che le permette di avere il farmaco gratis).
Una cpr alla sera ed il problema e' risolto.
Non c'e' bisogno di viste, ma solo della storia familiare e del risultato delle analisi.

Molto semplice, ed efficace

cecchini
[#12] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora per il consulto! Molto gentile.