Utente 270XXX
Buongiorno,
2 settimane fa ho subito un'incidente stradale, a causa del quale (caduta da moto) ho riportato la distorsione del rachide cervicale (Rx: rettificata la lordosi cervicale) e della spalla destra. Ho portato il collare per 10 gg e il braccio al collo per 5.
Ad oggi, il collo mi scricchiola spesso, ma non ho dolore; continuo invece ad avere problemi con l'uso del braccio destro, sebbene la mobilità sia notevolmente migliorata dal giorno dell'incidente. È accettabile che, a causa della distorsione, abbia ancora fastidio a compiere gesti semplici (ex. tirare l'anta dell'armadio, mettermi le lenti a contatto) e non riesca a fare altri (ex. lavarmi la schiena)? Sento inoltre fastidio al braccio e alla spalla non appena mi sveglio (sebbene la notte, ovviamente, non dorma coricata sul fianco dx), che poi va scemando; da un paio di giorni, ho anche fastidio anche alla scapola destra (forse perché ho usato il braccio più del dovuto?)...
L'ortopedico del PS mi disse che avrei dovuto fare una risonanza magnetica in caso di persistenza dei sintomi... Quello che non mi risulta chiaro, però - e che chiedo gentilmente a voi - è dopo quanto tempo!
Vi ringrazio anticipatamente...
[#1] dopo  
Prof. Alessandro Caruso
40% attività
16% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile signora, legga il mio articolo scientifico " colpo di frusta cervicale- trauma distorsivo del rachide cervicale " http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/217-colpo-frusta-cervicale.
Ne saprà molto di piu'.

Si affidi ad un ortopedico, ma ogni accertamento diagnostico strumentale va ponderato ed eseguito secondo la sua sintomatologia esistente e perdurante e secondo l'esame clinico e funzionale che lo specialista valuterà.

Non vi è urgenza se non vi sono i presupposti clinici e funzionali.
Ma se deve eseguirla, come ha suggerito l'ortopedico che l'ha visitata, è inutile attendere oltre.

L'importante inizialmente è una diagnosi precisa, o con alta probabilità di certezza, sopratutto clinica, e fare i trattamenti terapeutici idonei.
Cordiali sdaluti

[#2] dopo  
Utente 270XXX

Iscritto dal 2012
La ringrazio per la risposta. Sono andata dal mio medico di base, riportandole quanto m'aveva detto l'ortopedico del PS, ma m'ha risposto che, da qualche giorno a questa parte, a causa della nuova normativa in materia, "le risonanze sono bloccate"... mi ha perciò prescritto un'ecografia ("eco spalla dx event. colordoppler compreso"), che ora sto "tentando" di prenotare...
Mi sento comunque più serena, perché non c'è giorno che passi che non abbia miglioramenti.
Ho letto con interesse il suo articolo e mi ha fatto pensare che alcuni sintomi che fin'ora ho riferito unicamente alla spalla possano in realtà essere stati causati dal colpo di frusta... A questo proposito, una volta tornata a casa dal PS ho notato una lievissima paralisi al lato dx del volto e tutt'ora ho l'occhio dx leggermente più aperto del sx e l'angolo dx della bocca che non si solleva quanto il sx (non è una cosa tanto evidente, la noto io che mi conosco.. ma è spiacevole)... possibile che sia una conseguenza del colpo di frusta? In che modo mi converrebbe indagare?