Utente 279XXX
Salve gentili dottori,

Sono un ragazzo di 21 anni, circa due anni fa mi accordi di avere dei linfonodi sensibili al tatto nella zona altero-cervicale ed occipitale.
Feci un controllo con ecografia da cui si evidenziarono linfonodi reattivi non preoccupanti, ed un controllo ematico tutto nella norma ripetuto dopo un anno.

A distanza di due anni, ho notato di palpare anche qualche nuovo linfonodo ed ho ripetuto l'esame ecografico, che ha evidenziato la presenza di numerosi linfonodi reattivi sia nella zona laterocervicale che sottomandibolare.

Il dottore mi ha tranquillizzato dicendomi che probabilmente i linfonodi che ho non si sgonfieranno mai, visto che alcuni li ho da due anni, mentre gli altri potrebbero essere dovuti a vari fattori, come ad esempio la presenza di carie e di trattamenti ortodontici che ho subito, ma non riferibili a malattie gravi.

Volevo chiedervi se effettivamente la struttura benigna e reattiva dei linfonodi può tranquillizzare ed escludere patologie tumorali, linfomi o leucemie (sono un po ipocondriaco).

Magari ripeterò gli esami del sangue per essere più tranquillo... grazie anticipatamente, cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
I linfonodi si ingrossano quando ci sono infezioni.
I linfonodi patologici (da tumori ematologici) hanno caratteristiche riconoscibili, e -soprattutto- tendono ad aumentare progressivamente e abbastanza velocemente. Quindi credo che lei possa stare tranquillo
[#2] dopo  
279602

dal 2016
Quindi gentile dottoressa, basta la sola ecografia che evidenzia i linfonodi come reattivi, ad escludere patologie tumorali?
[#3] dopo  
279602

dal 2016
Salve dottoressa La aggiorno perché ho effettuato le analisi del sangue.

I valori dell'emocromo con formula sono tutti nella norma, così come ves, proteina c reattiva e transaminasi. Segnalo solo volume piastrino medio a 11,5 (7,8-11,0).


Per quanto riguarda l'immunologia risulto positivo a 2 virus:

Abs Anti Epstein barr vca/ea igG 93,10 (positivo se >20)
Abs Anti Epstein barr vca igM 10,20 (positivo se >40)

Abs Anti citomegalovirus igG 72 (positivo se >14)
Abs Anti citomegalovirus igM <5.0 (positivo se >22).

Il mio medico dice di stare tranquillo e di non fare nulla.
Lei cosa ne pensa?
[#4] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
20% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2012
Concordo con il suo medico.
Ci sono i segni di pregresse infezioni virali che potrebbero aver fatto ingrossare i linfonodi. Emocromo e VES fanno escludere problemi acuti.
[#5] dopo  
279602

dal 2016
Un'ultima cosa che le volevo chiedere riguarda il valore del MPV.

Ho letto che un aumento può essere associato ad una leucemia, e visto che ho dei linfonodi gonfi mi sono un po impaurito. E' l'unico valore dell'emocromo alterato: 11,5 (7,8-11).
E' utile approfondire? soffro anche di sporadiche extrasistoli ma il cuore risulta normale sia all'ecografia che all'holter, così come i dosaggi tiroidei.