Utente 401XXX
Salve, a tutti, sono un ragazzo di 17 anni (mi scuso per aver aver inserito età falsa) e soffro di pene curvo congenito, con una curvatura di 30° laterale sinistra.
Come potrete immaginare, mi sto avvicinando alle mie prime esperienze, anzi mi sono già trovato in una "determinata situazione" ma il pensiero di mostrare il mio pene, per il fattore anti-estetico, mi ha bloccato. Per questo mi sto convincendo a rivelare questo piccolo problemino ai miei genitori, però vorrei prima sapere se l'intervento chirurgico di raddrizzamento è una cosa possibile, considerata la mia età, altrimenti eviterei, diciamo, questo discorso, abbastanza, imbarazzante.
Inoltre vorrei sapere quali sono le tempistiche di tale intervento, più o meno quanto tempo passa dalla prima visita, all'intervento.
Ringrazio, in anticipo, gli specialisti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro utente,in prima istanza,si procuri delle fotografie del pene in erezione,con le quali si recherà da uno specialista consigliato dal medico di famiglia che le illustrerà le dinamiche e le modalità dell'eventuale correzione chirurgica,la cui tempistica varia da chirurgo a chirurgo..L'età non é condizionano,una volta ricevuto il consenso dai genitori,in quanto minorenne.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
Avrei un altro paio di domande che mi "assilano" vorrei sapere, dopo l'intervento di raddrizzamento (considerata la mia curvatura) quanti cm di lunghezza in meno mi devo aspettare.
Un altro argomento, è la circoncisione, che vorrei a tutti i modi evitare, visto, che ho letto, che la cappella non essendo protetta dal prepuzio, dopo un po va a desensibilizzarsi.