Utente 401XXX
Buongiorno, ho iniziato la prima seduta di un ciclo di 6 sedute di epilazione al lases a diodi su gambe, inguine e ascelle. Durante la seduta l'estetista mi ha informata che la depilazione non sarà permanente ma andranno fatte delle sedute di "mantenimento" al bisogno e MAI dovrà essere fatta ceretta sulle zone trattate (a fine ciclo di sedute) perchè altrimenti i peli verranno nuovamente irrorati di sangue (lo strappo dicono che attira sangue e nutrimento) e ricresceranno come prima andando a vanificare il lavoro svolto.

E' vero? Io pensavo che con una netta diminuzione di peli (mi auguro) le eventuali piccole zone che rimangono fuori le potessi trattare con ceretta o silk epil....

consigli?
vi ringrazio

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Gentile Utente,
non credo sia possibile quello che viene descritto, nel senso che se il laser è riuscito a coagulare le zone sensibili del bulbo pilifero il pelo non ricrescerà più in ogni modo. Questo avviene con i migliori laser professionali ad uso esclusivo del personale medico. Gli estetisti dovrebbero utilizzare teoricamente apparecchiature "depotenziate" quindi verosimilmente non in grado di determinare un effetto così marcato sul pelo e conseguentemente è possibile la ricrescita nel tempo.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
grazie mille per la Sua cortese risposta.

Approfitto della sua gentilezza....

vuol dire comunque che se il pelo non è stato magari debellato ma soltanto molto indebolito (tanto da rendere la sua crescita lenta e sottile) anche trattandolo con ceretta o silk epil la sua "dimensione (mi passi il termine ) e velocità di crescita rimarrà la medesima giusto?

ringrazio nuovamente.
[#3] dopo  
Dr. Davide Brunelli
32% attività
4% attualità
16% socialità
CESENA (FC)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2000
Da quello che ho maturato nella mia esperienza lavorativa in questo settore è così: o il laser riesce veramente a coagulare le aree vulnerabili del pelo, e quindi ad ottenere una vera epilazione definitiva, oppure lo può indebolire momentaneamente ma in un tempo più o meno lungo ricresce come prima, indipendentemente dal fatto che venga utilizzata ceretta o rasoio.
C'è molta confusione in questo settore perché i laser veramente efficienti da questo punto di vista sono pochi e solo gli addetti ai lavori li conoscono bene.
Io stesso, come altri medici, non avevamo molta consapevolezza di questa cosa, tanto che anch'io mi ero rassegnato all'esistenza di una epilazione più o meno permanente ma non definitiva. Decisi pertanto quando acquistai l'ultimo apparecchio di depilarmi seriamente un avambraccio per vedere su di me il risultato. Da oramai quattro anni il pelo non mi cresce più e quando faccio i corsi laser faccio vedere la differenza dei due avambracci per convincere i discenti che la epilazione definitiva è possibile, solo che come le dicevo non sono tanti gli apparecchi che la possono ottenere in tempi ragionevoli, magari si ottiene anche con attrezzature meno sofisticate ma dopo moltissime sedute.
I miei più cordiali saluti

[#4] dopo  
Utente 401XXX

Iscritto dal 2016
ringrazio per la disponibilità.