Utente 279XXX
Salve gentili dottori,

Sono un ragazzo di 22 anni, circa due anni fa mi accorsi di avere dei linfonodi sensibili al tatto nella zona latero-cervicale ed occipitale.
Feci un controllo con ecografia da cui si evidenziarono linfonodi reattivi non preoccupanti, ed un controllo ematico tutto nella norma ripetuto dopo un anno.

A distanza di due anni, ho notato di palpare anche qualche nuovo linfonodo ed ho ripetuto l'esame ecografico, che ha evidenziato la presenza di numerosi linfonodi reattivi sia nella zona laterocervicale che sottomandibolare, il più grande di circa 1,7cm.

Il dottore mi ha tranquillizzato dicendomi che probabilmente i linfonodi che ho non si sgonfieranno mai, visto che alcuni li ho da due anni, mentre gli altri potrebbero essere dovuti a vari fattori, come ad esempio la presenza di carie e di trattamenti ortodontici che ho subito, ma non riferibili a malattie gravi.

Volevo chiedervi se effettivamente la struttura benigna e reattiva dei linfonodi può tranquillizzare ed escludere patologie tumorali, linfomi o leucemie (sono un po ipocondriaco).

Devo eseguire gli esami del sangue per essere più tranquillo? grazie anticipatamente, cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se da quanto scrive sono classificati come reattivi non hanno alcun significato patologico ed ha ragione il suo curante perchè anche i linfonodi reattivi (=reagiscono ingrossandosi) possono persistere molto a lungo ingrossati, anche per anni.

Dovrebbe però staccare immediatamente dalla ricerca di informazioni sulla rete che accrescono il livello di ansia su un tema così ansiogeno

Legga perchè dovrebbe staccare e le allego alcuni consulti, anche se richiesti su temi differenti, ma che hanno in comune...la cancerofobia.

http://www.medicitalia.it/consulti/archivio/273602-per_il_dott_catania.html

http://www.medicitalia.it/consulti/Medicina-interna/485977/Linfonodi-collo-gonfi#2225113

http://www.medicitalia.it/consulti/Senologia/481804/Retrazione-cutanea-al-seno-a-16-anni

http://www.medicitalia.it/consulti/Oncologia-medica/501083/Preoccupazione#2295319

http://www.senosalvo.com/approfondimenti/linfonodi_sistema_linfatico.htm

Tanti saluti
Salvo Catania
[#2] dopo  
279602

dal 2016
Salve gentilissimo dottor Catania, la ringrazio per la cortese attenzione e per i vari link che ha postato e che in verità avevo già letto in precedenza, vedendo come sia un tema ansiogeno come pochi.

I miei linfonodi sono stati classificati come reattivi, il referto parla di ''vari linfonodi reattivi in sede laterocervicale e sottomandibolare bilateralmente e parotiroidea sin.'' (circa 15 nella stampa ecografica, non tutti sopra il centimetro)

Quelli che avevo da tempo ormai non mi destavano più ansia, ma all'insorgere dei nuovi ho voluto fare un'ecografia, soprattutto in ragione di un linfonodo sottomandibolare che al tatto sembra veramente molto grande.
L'ecografista tranquillizzandomi mi ha detto che non c'è bisogno che faccia un esame del sangue, ma che sarebbe utile farlo qualora insorgesse la febbre.

Se non si può sapere la causa che ha attivato i linfonodi, mi conferma che è comunque possibile grazie all'ecografia poter escludere che si tratti di una grave patologia come un tumore o una leucemia? in queste malattie i linfonodi non si presentano come reattivi?

Mi scuso se sono stato prolisso e ripetitivo, la ringrazio nuovamente
Saluti
[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Farei una visita ematologica ma solo per fasre il punto della situazione per poi non pensarci più
[#4] dopo  
279602

dal 2016
Salve dottore,

Ho svolto la visita ematologica con il professor Sante Tura, che mi ha palpato le varie stazioni linfonoidali. Ha riconosciuto effettivamente la presenza di vari piccoli linfonodi, ma non ha ritenuto che ci fossero le condizioni per preoccuparsi.

Ha inoltre ritenuto non necessario effettuare un esame del sangue, come del resto il mio medico di base, che mi ha consigliato di farlo solo qualora volessi calmare la mia ansia eccessiva. Quest'ultimo mi ha inoltre prescritto del fortilase (antinfiammatorio naturale a base di ananas) per curare qualche eventuale infiammazioni che avrebbe potuto far gonfiare questi linfonodi.
Aggiungo infine che ho effettuato anche un controllo dal dentista che ha escluso infezioni dentali che potessero giustificare il gonfiore del linfonodo sottomandibolare.

effettuerò per scrupolo anche le analisi del sangue, posso per ora stare sereno?

cordiali saluti.





[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Assolutamente si..
[#6] dopo  
279602

dal 2016
Salve dottore La aggiorno perché ho effettuato le analisi del sangue.

I valori dell'emocromo con formula sono tutti nella norma, cos' come ves e proteina c reattiva. Segnalo solo volume piastrino medio a 11,5 (7,8-11,0).


Per quanto riguarda l'immunologia risulto positivo a 2 virus:

Abs Anti Epstein barr vca/ea igG 93,10 (positivo se >20)
Abs Anti Epstein barr vca igM 10,20 (positivo se ><40)

Abs Anti citomegalovirus igG 72 (positivo se >14)
Abs Anti citomegalovirus igM <5.0 (positivo se >22).

Il mio medico dice di stare tranquillo e di non fare nulla.
Lei cosa ne pensa?
[#7] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di seguire i consigli del curante
[#8] dopo  
279602

dal 2016
Un'ultima cosa dottore, cercando di capire a cosa si riferisse l'MPV, ho letto che una sua alterazione in eccesso potrebbe essere riconducibile ad una leucemia... sono un po andato nel panico.
E' un dato effettivamente preoccupante considerante anche la presenza di alcuni linfonodi gonfi?
[#9] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>ho letto che ;;>>>

Ci ricaschiamo ancora ???
[#10] dopo  
279602

dal 2016
Lo so dottore, cercavo solo di sapere cosa fosse quel valore, e mi sono immediatamente apparse indicazioni che mi hanno impaurito, soprattutto in ragione della presenza di linfonodi.
Posso chiederle un chiarimento riguardo a questo valore (volume piastrinico medio a 11,5 (7,8-11,0) )? Prometto che non la tedio oltre.
[#11] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>>apparse indicazioni che mi hanno impaurito>>

non c'è nulla di preoccupante. Faccia consultare gli esami al curante
[#12] dopo  
279602

dal 2016
La ringrazio dottore,

un ultimo dato che le faccio presente è che le piastrine si sono un po abbassate rispetto all'anno scorso: da 200 a 186, non so se ciò ha importanza in relazione al valore del mpv...

Mi scuso per il disturbo, grazie per i consigli
[#13] dopo  
279602

dal 2016
Dottore è sorto un dolore in prossimità dell'osso sacro abbastanza fastidioso, accentuato probabilmente successivamente a forti crampi allo stomaco avuti due giorni fa che mi hanno mandato in bagno (con qualche sforzo) poi spariti... Può essere in qualche modo rilevante nel quadro clinico? da approfondire?
scusi ma non so chi contattare
[#14] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
[#15] dopo  
279602

dal 2016
Dottore ho degli aggiornamenti purtroppo.
Ha causa del dolore al fianco ho fatto un''ecografia che ha evidenziato numerosi noduli alla milza iperecogeni. L''ecografia mi ha detto che probabilmente c''è un linfoma.
Sono andato subito in ospedale, mi hanno rifatto le analisi del sangue:

globuli bianchi 9,72 (3,60-10,50)
globuli rossi 5,11 (4,30-5,75)
emoglobina 14,9 (13,5-17,2)
ematrocito 42,9 (39,5-50,5)
mcv 84 (80-99)
mch 29,2 (27-33,5)
mchc 34,7 (31,5-36)
rdw coefficiente variazione 12,7 (11,5-15)
rdw deviazione standard 39,4 (38-51)

neutrofili 82,6 (42-77)
linfociti 13,6 (20-44)
monociti 3,7 (2-9,6)
eosinofili 0 (0,5-5,5)
basofili 0.1 (0-1,8)
neutrofili 8,03 (1,50-7,70)
linfociti 1,32 (1,10-4)
monociti 0,36 (0,10-0,90)
eosinofili 0 (0,02-0,50)
basofili 0,01 (0-,20)

piastrine 203 (160-370)
mpv 12,4 (8,5-11,5)

ratio attività protombinica 1,21 (<1,20)

inr 1,19 (<1,25)
aptt ratio 1 (0,82-1,25)

glucosio 128 (60-110)

urea, creatinina, sodio, potassio, calcio, magnesio, bilirubina, ast, alt, lattato deidrogenasi, proteina c reattiva, tutto nei range.

MI hanno anche fatto una lastra torace e non hanno trovato alcun linfonodo, cosi come non lo hanno trovato al tatto nelle altre zone oltre a quelli definiti già reattivi. Al pronto soccorso mi hanno detto di fare una tac addominale e di stare tranquillo.

Ho chiamato l''ematologo e domani mi fa ripetere l''ecografia in ospedale ed eventualmente continuare con l''iter diagnostico. Ciò che gli sembra strano è la forma iper-ecogena ed il fatto che non ci siano altri linfonodi.
Sono terrorizzato, soprattutto perché l''ecografista sembrava abbastanza certo sulla presenza di un linfoma.

cosa potrei avere dottore? per ora unico sintomo è dolore all''osso sacro.
[#16] dopo  
Dr. Salvo Catania
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Cosa ha detto l'ematologo sul...linfoma ?
[#17] dopo  
279602

dal 2016
Dottore ho ripetuto l'ecografia con mdc:

Lo studio ecografico preliminare mostra la presenza di numerose formazioni iperecogene della milza del diametro variabile da 0,5 ad 1,5 cm; inoltre a livello del polo inferiore formazione ipoecogena di circa 22mm e a livello dell'ilosplenico area ipoecogena disomogenea (ansa intestinale? località coda pancreas?)
fegato nella norma
non adenomegalie addominali
solo qualcuna delle aree focali non assume mdc. SI consiglia PET

farò la pet settimana prossima. l'ematologo non si esprime molto perché il quadro non è tipico e non hanno trovato linfonodi particolari.
Lei cosa pensa?