Utente 401XXX
Salve Dottore,
Il 5/01 mentre camminavo ho accusato un dolore crescente al ginocchio fino a sentirmi venire meno.
Il giorno successivo ho eseguito una risonanza magnetica con la seguente diagnosi:
"L'esame R.M. eseguito con scansioni in T1 nei piani saggittali e coronali ed in T2-FS nei piani assiali e saggittali ha mostrato:
Note artrosiche più evidenti al comparto femoro tibiale mediale ove si apprezzano anche focolai osteocontridici, altro focolaio osteocontritico si apprezza a carico della faccetta mediale della rotula.
Minimo incremento del fluido intrarticolare.
Modica disomogeneità del corno posteriore del menisco mediale da fenomeni degenerativi.
Normale morfologia e segnale del menisco laterale.
Regolare decorso e calibro dei legamenti crociati dei collaterali e del tendine rotuleo.
Conservato aspetto del corpo di Hoffa. Presenza di cisti di Baker."

In seguito a questo referto mi sono recata da un ortopedico, il quale mi ha diagnosticato:
"Gonalgia su meniscosi a sinistra. Infiammazione capsulo legamentosa e della zampa d'oca."

Mi ha prescritto 10 sedute di Tecar terapia e 10 sedute di ionoforesi con Flectadol.
In più mi ha fatto un infiltrazione di cortisone (Lidodepomedrol) e mi ha consigliato il riposo per una quindicina di giorni.
Trascorso tale termine, ho ripetuto una seconda infiltrazione e ho ripreso le mie normali attività lavorative che non richiedono grandi sforzi fisici in quanto si tratta di un lavoro di segreteria.
Adesso ho appuntamento con l'ortopedico tra quindici giorni, mi sento meglio ma non del tutto bene, ho la sensazione di avere un freno al ginocchio che non mi permette di poter affrontare una passeggiata di 10 minuti.

Leggendo la diagnosi, pensa che il mio ginocchio sia molto malato? Potrò ritornare alla normalità?
Aggiungo che esattamente 6 anni fa ho avuto una lesione al menisco destro e un infiammazione al tendine di Achille.

La ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Fredella
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2010
Il quadro da Lei descrito è quello di una degenerazione artrosica del ginocchio di cui la meniscosi è parte e non la causa.La parziale risoluzione della sintomatologia dolorosa è da a scrivere alle infiltrazioni con cortisone; per stabilire la gravità del quadro artrosico è necessario procedere anche alla esecuzione di radiografie sotto carico del ginocchio.