Utente 115XXX
Buongiorno,

sono a richiedere un consulto in merito all'assunzione del contraccettivo di emergenza EllaOne (pillola dei 5 giorni dopo).

Il mio ultimo ciclo è cominciato il 7 Gennaio e solitamente è abbastanza regolare (tra i 27 e i 30 giorni). Nella notte tra il 22 e il 23 gennaio ho avuto due rapporti con profilattico, ma purtroppo durante il secondo rapporto questo metodo contraccettivo ha fallito rompendosi (ce ne siamo accorti subito, prima della seconda eiaculazione). Specifico che tra la prima eiaculazione ed il secondo rapporto è stato effettuato sesso orale dopo di che è stato inserito il secondo preservativo.

Avendo il dubbio che fosse rimasto del seme sul pene dal rapporto precedente, il giorno dopo, a circa 13 ore di distanza dall'accaduto, ho assunto EllaOne. Il mio dubbio è il seguente:

- Se avessi ovulato precedentemente all'assunzione di tale contraccezione di emergenza, essa non dovrebbe avere alcun effetto, è corretto?

- C'è il rischio concreto di una gravidanza a seguito di questo "incidente" ?

Faccio presente che ad oggi, a 5 giorni dall'assunzione, ho dei dolori al basso ventre e ai reni. Sono compatibili con gli effetti collaterali? Quando dovrò aspettarmi il ciclo?

Grazie mille per l'attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ulipristal acetato 30 mg può riuscire a ritardare o bloccare l'ovulazione anche se assunto immediatamente prima del momento in cui è prevista l'ovulazione, ossia quando il picco di LH è già iniziato a salire. Questo vantaggio si può tradurre clinicamente in una elevata e immediata efficacia. Oltre al meccanismo antiovulatorio si ritiene esista un secondo meccanismo d'azione chiamato meccanismo antinidatorio.
Quindi la percentuale di successo della ELLA ONE è veramente elevata
[#2] dopo  
Utente 115XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dott. Blasi per la sua risposta.

Ad oggi, a 11 giorni dal rapporto a rischio (e dall'assunzione della pillola) non ho ancora avuto il ciclo.

Sono a 27 giorni dall'ultima mestruazione e, dato che i miei ultimi cicli variano dai 26 ai 29 giorni, potrei essere al primo giorno di ritardo, motivo per cui ho effettuato un test di gravidanza con esito negativo.

Lo posso considerare abbastanza definitivo come risultato?

A questo proposito le chiedo se è normale che l'assunzione di EllaOne possa causarmi un ritardo del ciclo mestruale (fino a quanto è considerato normale?) ed i sintomi che sto avvertendo negli ultimi tre giorni, quali nausea leggera (nessun istinto di vomitare), dolori alla parte bassa della schiena che io identifico come dolore ai reni e perdite di muco bianco.

La ringrazio sin d'ora per la sua cortese risposta.