Utente 140XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni che 3 anni fa ha subito 6 mesi di interventi tra chemioterapia e radioterapia in seguito ad un linfoma di Hodgkin itraparotideo, grazie a dio totalmente debellato. L'unico problema è che dal momento in cui ho finito le terapie, ho iniziato ad avere una sudorazione ascellare anomala, mi spiego: non sono mai stato un soggetto con problemi di sudorazione, anzi, grazie a dio quel fastidioso problema che colpisce parecchi a me non aveva mai dato noie, finchè finite le terapie ho notato che la mia sudorazione era continua e senza alcun motivo, da quando mi sveglio, fino a prima di cena ho una sudorazione costante, non eccessiva ma abbastanza da tenermi tutto il giorno con le ascelle e magliette bagnate, causandomi sia problemi di irritazioni cutanee che di irritazioni nervose dato che non mi permette di passare le giornate in modo tranquillo avendo questo problema, oltretutto lavorando in ufficio, e quindi con camicie, potete immaginare i disagi che mi arreca questo problema.
C'è da dire che sono un soggetto abbastanza ansioso, e infatti piu aumenta l'ansia e piu aumenta la sudorazione, però lo ero anche prima, e non si erano mai verificati tali episodi. In piu anche quando l'ansia non è presente, ma anzi sono felice o tranquillo, la sudorazione persiste. Ho provato creme, shampoo, detergenti, di tutto direi, eppure questo problema non accenna a lasciarmi in pace.
Gli ematologi che mi hanno seguito, e che continuano a seguirmi durante le visite di controllo, più che scrivere sui loro fascicoli che persiste la sudorazione non fanno niente, limitandosi a sorridermi e a dirmi di non pensarci.. ma obbiettivamente non riesco a farlo.
Non posso nemmeno abbracciare la mia ragazza tranquillo per paura che si renda conto di questo mio problema che comunque non è proprio il massimo della "pulizia" anche, ed io sono un soggetto che odia non lavarsi.
Se anche mi lavo le ascelle piu volte, dopo 10 minuti che mi sono asciugato riprendo a sudare.. vi prego ditemi che c'è un modo per far finire questo "incubo".. non riesco davvero piu a gestirlo.. e ho paura che con gli anni peggiorerà.. c'è qualcosa che posso fare? avete già sentito casi simili? spero nelle vostre risposte.. e grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, probabilmente - e pur in linea telematica senza alcun vincolo diagnostico potrei dire che si tratta di una sudorazione legata ad un iperidrosi ascellare di tipo primitivo, ovvero solitamente correlata a una situazione di tipo ansiogeno e psico indotto. Ovviamente quando instaura questo tipo di problema si potrà sicuramente intervenire con terapie adeguate allorquando esista la reale necessità di farlo: queste terapie prevedono in primis l'utilizzo della tossina botulinica la quale nella regione ascellare ha un'altissima percentuale di successo.

Ne parli con un mio collega dermatologo.
Saluti cari

Dr Laino
www.latuapelle.it