Utente 321XXX
Buongiorno,

desidero chiedere un parere anche se non ho ben chiaro se sia più corretta la competenza di un endocrinologo o di un dermatologo.
Sono un uomo di 40 anni che pratica un lavoro sedentario, non sono eccessivamente sovrappeso (altezza 170 x 75 kg) considerando che sono di corporatura robusta.
Pratico attività sportiva circa 2 volte la settimana (calcio), alimentazione varia e nella norma, non fumo e bevo alcolici solo occasionalmente.
Da circa un anno e mezzo ho notato che il mio sudore ha un odore sgradevole cosa che prima non era mai successa.
La cosa più strana però è che ho notato che la fonte del sudore con odore sgradevole è solo ed esclusivamente l'ascella destra.
Ho verificato più e più volte entrambe le ascelle, i piedi ecc e posso confermare con certezza quanto sopra detto. Le altre parti del corpo invece producono un sudore il cui odore non è variato rispetto al passato.
Tale anomalia da cosa può dipendere?
Ai fini di un quadro generale più completo posso aggiungere che soffro leggermente di ipertensione, infatti prendo mezza pastiglia di bisoprololo 25 mg ogni mattina (il cardiologo di fiducia non mi ha prescritto la necessità ma solo consigliato l'assunzione).
La cosa più importante è che da circa un anno sono in cura per una prostatite che a detta dell'urologo pare una cosa cronicizzata non batterica ma solo infiammatoria che ho curato prima con antibiotico Tavanic adesso con Tamsulosina e antinfiammatori.
Ringrazio in anticipo per il vostro parere.

Saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, una bromidrosi, ovvero emissione di sudore maleodorante è possibile: ovviamente questa situazione è sovente legata anche ad una iperidrosi ovvero l'aumento dell'emissione di sudorazione. Cerchi di capire quale sia il suo reale problema assieme al dermatologo di sua fiducia, al fine di reperire una terapia adeguata al suo caso.

Cari saluti

Dr Laino
www.latuapelle.it