Utente 852XXX
Nel gennaio di quest'anno ho avuto un infarto del miocardio inferiore e mi sono stati impiantati due stent su coronaria dx e su discendente anteriore. Da qualche settimana mi sento sempre stanco, assonnato e spesso con mal di testa. Un paio di giorni fa avevo una pressione di 160/105 ed una forte emicrania, la pressione comunque si e' poi stabilizzata con l'assunzione di 1/4 di compressa di seloken (betabloccante). Vorrei sapere se la stanchezza puo' essere dovuta all'uso ormai prolungato di medicinali quali plavix, carioaspirina,seacor,vytoril(questi due sono per il colesterolo) oltre a farmaci gastroprotettori. Tengo a precisare che ho solo 33 anni e sono sempre stato dinamico, quest'estate avevo ripreso a fare jogging, mentre ora faccio quasi fatica a salire 2 rampe di scale...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente, la riabilitazione fisica post-infarto può richiedere talora alcuni mesi per il corretto ripristino di una discreta forma fisica, ciò spesso dipende dalle sue condizioni pre-infarto (lo scopo è quello di ritornare a tali condizioni), dal tempo di degenza ospedaliera, dalla entità dell'infarto e da eventuali complicanze (bassa gittata, insufficienza mitralica ad es.), dalle eventuali patologie concomitanti (ad es. diabete, stati anemici, carenza di ferro, vitamine ecc.. ), dalla terapia farmacologica in atto. In tal senso alcuni farmaci come i b-bloccanti e il vytorin potrebbero comportare come effetti avversi stanchezza e dolori muscolari. Come ha ben capito possono essere molteplici le cause della sua stanchezza, perciò La invito a recarsi dal suo cardiologo e di esporgli tali problematiche per un corretto approccio diagnostico e terapeutico.
Cordiali saluti