Utente 324XXX

Salve dottore sono un quarantenne obeso e iperteso, in regime di dieta... Dal mese di gennaio 2015 ho perso 10 chili e attualmente peso 128 chili per un'altezza di 1 m 80. Le vorrei allegare alla mail l'elettrocardiogramma e l'ecocardiogramma, l'esito della visita della visita cardiologica è l'eco-color-doppler TSA e le analisi cliniche che ho fatta l'altro ieri ma non ce possibilità qui. Le scrivo per chiederle un parere in quanto martedì prossimo mi recherò presso un centro polispecialistico la mia città per la visita cardiologica ed ecocardiogramma di controllo. Attualmente sono in cura con Lobivon, Coaprovel e Norvasc. Nel mese di dicembre mi sono recato all'estero per un mese e purtroppo mio malgrado durante il soggiorno ho finito il Coaprovel e per svariate ragioni non sono riuscito a ricomprarlo in loco fino al termine del mio soggiorno...durante il soggiorno all'estero ho sempre tenuto sotto controllo la mia pressione cosa che ho continuato a fare finora..inoltre da circa 4 o 5 mesi sto avvertendo saltuari problemi di erezione e mi chiedevo se fosse possibile cambiare o comunque alleggerire la mia cura visto che da quando non sto prendendo il Coaprovel sto avvertendo molto di meno queste problematiche di erezione e la pressione e sotto controllo come può vedere lei stesso dalle misurazione che le riporto qui :

Lobivon e Norvasc dal 24/01/16

25/01/16 74/128 - 54 sera, 26/01/16 85/135 - 50 sera, 27/01/16 82/135 - 60 mattina, 30/01/16 75/130 - 66 pomeriggio, 31/01/16 82/132 - 65 mattina, 02/02/16 82/139 - 65 pomeriggio, 04/02/16 80/131 - 56 mattina, 05/02/16 79/126 - 60 pomeriggio

Le scrivo qui di seguito anche un prospetto dei valori, nei vari anni, di glicemia, colesterolo totale, colesterolo hdl e trigliceridi così da farle un quadro più completo

22 ottobre 2003 : Glicemia 89, Colesterolo totale 200, Colesterolo HDL 22, Trigliceridi 251

2 ottobre 2007 : Glicemia 85, Colesterolo totale 188, Colesterolo HDL 73, Trigliceridi 398

18 marzo 2009 : Glicemia 90, Colesterolo totale 220, Colesterolo HDL 45, Trigliceridi 309

15 luglio 2009 : Glicemia 66, colesterolo totale 243, Colesterolo HDL 47, Trigliceridi 180

12 marzo 2010 : Glicemia 85, Colesterolo totale 242, Colesterolo HDL 50, Trigliceridi 145

16 maggio 2014 : Colesterolo totale 256, Colesterolo HDL 41, trigliceridi 219

4 luglio 2014 : Glicemia 92, colesterolo totale 215, Trigliceridi 362

4 febbraio 2016 : Colesterolo totale 204, Colesterolo HDL 36, Glicemia 89, trigliceridi 172

Attendo positivamente un suo riscontro alla presente e specialmente in merito alla riduzione della mia cura dell'ipertensione alla luce anche delle problematiche che le ho detto poc'anzi E del fatto che anche senza prendere il Coaprovel I valori di pressione sembrano nella norma

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Il Coaprovel e' un'associazione di un sartano (irbessartan) e di un diuretico (idroclorotiazide).
Quest'ultima puo' creare deficit erettivo, il sartano meno.
Tra tutti isartani in commercio il Valsartan e' quello che interferisce meno sull'erezione, addirittura in alcuni studi e' dimostrato che la faciliti.
Anche il nebivololo (Lobivon) puo' dare problemi erettivi, benche' molto meno dei tradizionali beta bloccanti, in quanto una delle due molecole di cui e' composto ha un effetto simile al Viagra...liberando ossido nitrico nei vasi perferici.
Ne parli con il suo medico.

Arrivederci

cecchini
[#2] dopo  
Utente 324XXX

Iscritto dal 2013
Salve dottore innanzitutto grazie mille per la risposta che mi ha dato, volevo dirle che sono andato a visita dal cardiologo al quale ho fatto presente tutta la situazione che ho scritto anche a lei nel post qui sopra...Dopo aver fatto la visita, l'elettrocardiogramma e Ecocardiogramma il cardiologo mi ha misurato la pressione che, con mio grande stupore, è risultata molto alta (110/160) con valori che onestamente erano anni che non riscontravo così elevati. La cosa al momento mi ha abbattuto non poco specialmente alla luce del fatto che la mia sfera sessuale è molto migliorata senza aver preso il Coaprovel quindi al pensiero di doverlo riprendere mi sono onestamente un attimino raggelato. Alla luce di ciò E anche alla luce del fatto che i valori che ho misurato in questi mesi e che ho presentato al cardiologo e che ho riportato anche a lei nel post qui sopra erano buoni, il cardiologo mi ha suggerito di fare un Holter pressorio cosa che ho fatto immediatamente appena uscito dalla sua visita e dopo ventiquattr'ore quindi all'incirca alle 17 del giorno dopo ho riconsegnato l'Holter E dal cui esito è risultato che "esame di buona qualità tecnica a mostrato un buon controllo della pressione arteriosa con conservato rito circardiano, continuare quindi la terapia praticata"... Il cardiologo mi ha quindi confermato di continuare la cura con Lobivon e Norvasc togliendo il Coaprovel. Innanzitutto mi chiedo come mai quel giorno dal dottore la pressione risultò così alta sia nella minima che nella massima E poi volevo sapere se secondo lei era conveniente continuare la cura con Lobivon e Norvasc senza il Coaprovel O se magari era meglio cambiare la cura completamente?....Grazie anticipatamente per la sua disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Alla prima domanda ovviamente non so rispondere.
Lobivon e Norvasc e' una buona associazione e pare funzionare nel suo caso.
E' indispensabile che lei riduca il peso corporeo.
E questo dipende solo da lei.

Arrivederci

cecchini