Utente 152XXX
Buongiorno,

io e la mia compagna abbiamo scoperto di aspettare un bambino. Io ho 33 anni lei 26. Dopodomani la gravidanza sarà di 8 settimane.
Specifico che nessuno dei due ha malattie ereditarie ( io ho una sindrome di gilbert ma mi hanno detto non sia un problema). Siamo molto indecisi se effettuare il prenatalsafe o l'amniocentesi.
Posto che sappiamo che è una scelta che possiamo prendere solo noi, volevo un consiglio o un parere di un esperto. La giovane età della ragazza, sconsiglia l'amniocentesi? Quanto è ad oggi il rischio di aborto dovuto a questo esame invasivo? quante sono le malattie che il prenatalsafe non è in grado di individuare a differenza dell'amniocentesi? a quante settimane è possibile fare l'amniocentesi e in che casi poi è possibile ( se è possibile ) l'interruzione di gravidanza?
Scusate le molte domande ma siamo molto indecisi e se fosse possibile vorremmo un parere esperto.
Vi ringrazio in anticipo per la cortese risposta.
[#1] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non vi sono motivi, almeno da quello che riporta, per una diagnosi genetica prenatale. Mi affiderei al DUO - TEST alla 12ma settimana con valutazione anche della traslucenza nucale per eventualmente decidere su di una diagnosi genetica del feto.


Saluti
[#2] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio molto Dottore per la sua risposta.

Ho solo un ultimo dubbio, il fatto che mia mamma sia affetta da morbo di Parkinson, può cambiare le cose?

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non vi sono evidenze scientifiche che il Parkinson abbia una trasmissibilità evidenziabile con tecniche di diagnosi prenatale.
[#4] dopo  
Utente 152XXX

Iscritto dal 2010
Grazie molte per la risposta Dottore.
[#5] dopo  
Prof. Ivanoe Santoro
48% attività
8% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Mi tenga informato se crede