Utente 402XXX
Salve,
sono un ragazzo di 26 anni.
Dopo essermi fatto male al ginocchio, facendo degli step laterali in palestra, e visto il dolore e l'impossibilità di piegarlo, ho effettuato una risonanza magnetica.
Il referto è il seguente:
"Modesto sovvertimento strutturale del menisco interno in corrispondenza della regione posteriore del copro e del corno posteriore con presenza a tali livelli di fenomeni di sottile fissurazione obliqua della struttura meniscale.
Non evidenza di rime di lesione a carico del menisco esterno.
Sostanzialmente nella norma le strutture legamentose del pivot centrale.
Non si apprezzano significative alterazione traumatiche recenti a carico delle restanti formazioni capsulo-legamentose esaminate.
Ai gradi di flessione dell'esame la rotula si presenta sostanzialmente in asse; disomogeneità delle contrapposte superfici articolari femoro-patellari come per condropatia di medio-alto grado.
Allo stato attuale nell'articolazione è presente un impegno reattivo sinoviale diffuso con vesramento nei recessi superiori.
Modesta distensione gluuida della borsa gastrocnemio-semimebranoso."

Volevo capire esattamente cosa volesse dire questo responso e se occorre un intervento o è sufficiente la fisioterapia per riprendere l'attività sportiva.
Grazie mille
[#1] dopo  
Dr. Andrea Angelini
24% attività
16% attualità
0% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2015
Gentile utente,
Dalla descrizione del tipo di trauma e leggendo il referto radiologico è verosimile che ci sia una lesione del menisco mediale.
Dalla descrizione la risonanza è stata effettuata a poco tempo dall'evento traumatico, data l'importante componente infiammatoria descritta. Inoltre, considerata la giovane età, si notano caratteristiche di condropatia che sono generalmente più comuni in sportivi o comunque persone che hanno sovraccaricato il ginocchio.

Consiglierei 15-20 giorni di riposo con ginocchiera bloccata in estensione, con carico parziale sull'arto secondo tolleranza. Ciò garantisce la cicatrizzazione di eventuali lesioni della regione "rossa" o "bianco-rossa" del menisco. Successivamente alla rimozione è necessaria una rivalutazione ortopedica al fine di poter effettuare i test significativi per lesione meniscale ed in caso di positività può essere indicata una artroscopia al fine di suturare (se possibile) o regolarizzare il menisco lesionato.

Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 402XXX

Iscritto dal 2016
Gentile Dottore,
innanzitutto la ringrazio per la risposta.
In seguito a visita specialistica, mi è stato prescritto un ciclo di 13 sedute di fisioterapia (laserterapia + ionoforesi con Pirobec schiuma).
Dopo 6 sedute devo dire che il gonfiore è praticamente sparito insieme al dolore e ho ricominciato a camminare quasi normalmente.
L'ortopedico mi ha fissato una nuova visita a fisioterapia terminata, per valutare nuovamente la condizione del ginocchio. In caso di un riscontro negativo ha detto che si sarebbe presa in considerazione l'operazione.
Cordiali saluti.