Utente 348XXX
Buonasera,sono molto preoccupato per un evento,sono appena tornato dal cardiologo e gradirei avere delle delucidazioni,o meglio un secondo parere,in attesa e capendo i limiti di un consulto a distanza ringrazio cordialmente.
Storia clinica:episodio di FA innescato dopo salve extrasistolica,non si capisce se dopo gli extrasistoli si e innescata dapprima la TPSV o e partito direttamente la FA,comunque rimane un epiodio isolato rientrato al PS con la flenicanide dopo qualche ora(come riportato dal consulto precedente).
esami:ECO-holter 48h (2 BESV) test da sforzo,emocromo,elettroliti e ormoni tiroidei dopo la FA tutto nella norma.
ECG eseguito qualche mese prima la FA per controllo ed ECG dopo la FA e durante la FA nella norma ,ovviamente nella norma intendo che non e stata notata nessuna preeccitazione ventricolare ed ho eseguito svariati ECG e apparte una BBDX incompleto non rileva nula.
Il cardiologo oggi mi ha fatto preoccupare dicendo cio:una FA potrebbe essere causata da un kent di WWP che non e possibile registrare e visualizzare sempre nell ECG basale e durante aritmia, e codesto potrebbe portare a complicanze di tachiartimie ventricolari,ovviamente mi ha detto che cio e molto raro ma non impossibile
Gli altri cardiologi che ho consultato non mi hanno mai detto cio,dicendo di aspettare nel caso di recidiva di sottopormi ad un eventuale studio elettrofisiologico,su 4 cardiologi consultati(aritmologi)soltanto quersto mi ha riferito cio,ovviamente sono preoccupato per l associazione con aritmie maligne ,oira vorrei capire cio:in base alla vostra esperienza e considerando i tracciati nella norma vi pare possibile cio ? grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Scusi, è la TERZA volta in un mese che scrive qui ponendo il quesito sulla possibile via accessoria che nessuno ha mai documentato.

Già due colleghi qui (in aggiunta a tre che ha consultato di persona) hanno detto che non c'è motivo di sospettare l' esistenza di una via anomala, in base a quello che lei scrive.

Adesso ci viene a dire che un cardiologo le ha parlato del rischio di fibrillazione ventricolare da via anomala. Mi permetat di dubitare di questa affermazione, perché un cardiologo di buon senso non dice una cosa del genere. Se il cardiologo (non so in base a cosa) ha questo sospetto, dovrebbe prescrivere uno studio elettrofisiologico.

Ma non credo che qualcuno le abbia detto "una FA potrebbe essere causata da un kent di WPW che non e possibile registrare e visualizzare sempre nell ECG basale e durante aritmia,". Io credo che lei gli abbia estorto questa affermazione chiedendo che cosa succederebbe se lei avesse una via accessoria.


[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Dottoressa il cardiologo mi ha riferito che teoricamente e raramente vi potrebbe essee un kent occulto che salta il nodo del seno atriale giungendo ai ventricoli e questi impulsi durante la FA potrebbero non essere filtrati nel nodo del seno tutto qui,per tale motivo sono preoccupato....e dice che cio non puo essere visualizzato tramite ECG,percio chiedevo un parere per sapere se potrebbe effettivamente essere un ipotesi valida o anche lei la scarta come altri medici.grazie.
[#3] dopo  
Dr. Chiara Lestuzzi
28% attività
16% attualità
20% socialità
AVIANO (PN)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Cosa vuole che le dica? Se ci fosse questo fascio occulto perché non si è mai visto niente?

Secondo me non è un' ipotesi da prendere in considerazione.

Ma scusi, perché è andato da 4 aritmologi diversi? Se ne scelga uno e stia con quello! Più pareri sente più rischia di fare comnfusione.