Utente 923XXX
Gentilissimo Dottore,
mi è stata prescritta una RM all'anca al fine di monitorare la situazione; infatti in passato ho sofferto di coxalgia, per la quale, nonostante tutti gli accertamenti fatti a suo tempo (esami di laboratorio, RM e visite specialistiche) non è mai stata individuata la causa. Il dolore è passato, ma ogni tanto nei movimenti di rotazione ho delle fitte.
Oggi ho ritirato l'esito della RM e le sarei grato se mi potesse dare lumi in merito.

Esito RM ANCA:
Indagine eseguita secondo i piani coronale ed assiale.
Sequenze STIR, FSE T1, FSE T2 e DP.
Non si rilevano alterazioni focali delle ossa costituenti il bacino, in particolare per quanto concerne le teste femorali, di natura ischemica.
Spazi articolari coxo-femorali nei limiti.
Regolari entrambe le sincondrosi sacroiliache.
Piccola quota di versamento endoarticolare a livello coxo-articolare bilaterale.
Presenze di linfonodi inguinali bilaterali, il maggiore a sinistra di circa 15 mm.

Cosa si intende per “quota di versamento endoarticolare"?
Nella RM sono evidenziati linfonodi inguinali bilaterali, cosa sono? Mi devo preoccupare?

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Caro utente,

le articolazioni quando si infiammano esprimono il loro disagio con il versamento, cioè del liquido al loro interno. Tale fenomeno non è di per sè preoccupante, ma segnala che un problema di tipo articolare in effetti è presente. E' strano che nessuno sia riuscito finora a fare una diagnosi, tuttavia è bene che sappia che vi sono anche alcune patologie dell'anca che sono ancora poco conosciute al di fuori della ristretta cerchia degli addetti ai lavori. Una su tutte è il conflitto femori-acetabolare:

http://www.medicitalia.it/minforma/ortopedia/622-conflitto-femoro-acetabolare-femuro-acetabular-impingement-fai.html

Il mio consiglio è quindi quello di rivolgersi a qualcuno che si occupi specificamente di chirurgia dell'anca, e non ad un ortopedico generico.

Per quanto riguarda i linfonodi, il loro ingrossamento è un segno di infiammazione molto aspecifico, che può anche essere legato alle anche, per cui non ha senso preoccuparsi a priori. Tuttavia è il caso di mostrare l'esame al Suo medico di base.

Distinti saluti
[#2] dopo  
Utente 923XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dottore,
il conflitto femore-acetabolare, non sarebbe dovuto emergere dagli esami strumentali? Mi riferisco ai raggi RX e RM che ho fatto e ripetuto negli anni.
In questa ultima Rm non si fa cenno a problemi di questo tipo o artrosici.
La ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Emanuele Caldarella
48% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2009
Come dicevo,
si tratta di patologie che possono sfuggire all'occhio di un ortopedico o di un radiologo generico.
Naturalmente non ho alcun elemento per sospettare che qualcosa sia effettivamente "sfuggita". Dico solo che, dato che c'è questa possibilità, il parere di un centro iperspecialistico lo sentirei.

Distinti saluti
[#4] dopo  
Utente 923XXX

Iscritto dal 2008
Grazie infinite Dottore