Utente 854XXX
Salve.Vorrei porre una domanda a nome del mio fidanzato:alcuni anni prima che lo conoscessi (ora ha 31 anni) ha dovuto effettuare una circoncisione per ragioni mediche e dopo non ha avuto alcun problema nei successivi rapporti sessuali.Però ultimamente,al momento dell'inizio dell'atto sessuale,prova sempre un gran dolore e, subito dopo ,la cicatrice della circoncisione comincia a sanguinare.E' normale?Secondo voi a quale tipo di medico è meglio rivolgersi per una eventuale visita?Grazie in anticipo per il vostro parere.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,é evidente che tale situazione non sia fisiologica,per cui ritngo ineludibile il ricorso ad uno controllo specialistico presso un esperto andrologo.Bologna presenta nel campo andrologico delle Eccellenze.Corsialità.
[#2] dopo  
53238

Cancellato nel 2012
Gentile Signora,

ritengo che non ci siano connessioni con l'intervento di circoncisione che essendo stato eseguito anni fa ormai è assolutamente consolidato.
E' probabile che ci sia un processo infiammatorio/infettivo ma oltre questo possiamo andare in questa sede; può essere opportuno e certamente prudente nel frattempo avere rapporti protetti.
Concordo con il Dott. Izzo sulla necessità di una valutazione andrologica.

Ci tenga informati se lo ritiene.
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 854XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille per i vostri consigli.Noi però non conosciamo nessun andrologo a Bologna:voi potreste consigliarcene qualcuno?O potreste almeno dirci se sapete nel reparto di quale ospedale della città ci siano valenti medici?Grazie ancora.
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Cara lettrice ,
per la scelta dell'andrologo chieda un consiglio al suo medico di fiducia, anche il nostro sito la può orientare ed eventualmente può consultare pure il sito ufficiale della SIA (www.andrologiaitaliana.it).
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
www.centromedicocerva.it
www.centrodemetra.com