Utente 381XXX
Salve dottori vorrei chiedervi gentilmente un parere riguardo la mia situazione attuale: sono all'incirca due mesi che avverto stanchezza fisica e a seguito di analisi sul testosterone , il mio medico curante mi ha prescritto il proviron per un periodo di 4 settimane (50mg/al giorno) . Ho iniziato il ciclo il 2 febbraio e da giovedì avverto sintomi inusuali che non mi sono mai capitati : non riesco raggiungere l'erezione altre volte non riesco a mantenerla e avverto una totale assenza di libido. Ovviamente ho contattato il medico curante il quale ha deciso di sospendere il ciclo. Vorrei chiedervi se devo fare delle analisi sul testosterone e se devo andare da un andrologo per farmi visitare . è possibile che sia avvenuta qualche modificazione dell'asse hpta? Prima d'ora non ho mai avuto disfunzioni sessuali quindi temo proprio che l'assunzione di questo farmaco mi abbia causato questi problemi.
[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
aspetti due mesi, poi facia i seguenti esami: testosterone totale, FSH, LH, Prolattina. Poi vada da esperto collega andrologo. E non riprenda per nessun motivo asunzione di testosterone. Lasci stare l' ipofisi che èparecchi robusta. Non so cosa sia successo, di certo nulla di grave.
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
va bene dottore la ringrazio. Volevo chiederle solo un ultima cosa : per il problema dell'erezione devo semplicemente attendere che tutto si ripristini da solo? La ringrazio molto della sua risposta mi ha aiutato molto perchè stavo iniziando ad avere paura e ovviamente a sentire una certa frustazione psicologica perché sono fidanzato . Comunque dottore ad ogni modo è stato molto gentile a rispondermi.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Può succedere che il testosterone dato dall' esterno blocchi l' erezione, poichè quando somministrato, viene metabolizzato direttamente a estrogeno (ormone femminile), con tutte le conseguenze "frustranti" del caso. Ma potrebbero essere sovrapposti anche altri fenomeni: es ansia.
[#4] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2015
ok perfetto dottore è stato molto chiaro. Attenderó due mesi e faró le analisi e la visita da un andrologo sperando nel frattempo si ripristini la produzione naturale di testosterone. La ringrazio è stato molto chiaro e gentile.
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
faccia sapere se vuole.