Utente 164XXX
Salve, che correlazione c'è tra prolattinemia e deficit erettile?
Quanto dev'essere alta la prolattina nel sangue per creare problemi di erezione?
Saluti, grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

non ci sono correlazioni dirette tra aumento della prolattina nel sangue ed un eventuale disturbo dell'erezione; più frequente è invece la presenza di una iperprolattinemia quando si ha un calo del desiderio sessuale ed in questi casi, a volte, si può avere pure un disturbo dell'erezione.

Detto questo poi, se desidera avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Gentilissimo Dottore, prolattinemia e testosterone non dovrebbero essere opposti?
Cioè all'aumentare di uno l'altro diminuisce e viceversa?
Grazie, saluti.
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
No, informazione endocrinologica errata.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, io ho prolattinemia e testosterone leggermente sopra la media. Il desiderio c'è, ma l'erezione non è soddisfacente e non credo sia un problema di testa.
Che esami potrei fare?
Grazie, saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bisogna ora sentire in diretta il suo andrologo od endocrinologo di fiducia e con lui studiare una strategia diagnostica precisa per capire la causa o le cause di questo movimento ormonale.

La prima tappa, in questi casi, è sempre comunque quella di ripetere le indagini in laboratorio dedicato e sicuro per confermare se il problema è reale e poi, a seguire, tutte le indicazioni che i suoi specialisti di riferimento eventualmente le daranno: Rx sella turcica più eventuale RMN , ecc, ecc.

Ora, in sintesi, bene risentire in diretta il suo andrologo di fiducia.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore.
Quindi l'aumento, anche se lieve, di testosterone e prolattinemia può essere sintomo di qualche problema?
Grazie, saluti.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non sempre!

Ma, senza poter valutare in diretta la sua reale situazione clinica, le ribadisco il consiglio di consultare sempre in diretta il suo andrologo.
[#8] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
...mi han sempre parlato di un problema di ansia, però secondo me non è mai stato preso in esame seriamente la questione "prolattinemia".
Rifarò gli esami del sangue e ci tornerò, grazie, un saluto.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!
[#10] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, esami del sangue fatti...allora:

- FSH = 2,70 (basso)
- PROLATTINA = 10,6 (nella media)
- TESTOSTERONE PLASMATICO = 8,90 (leggermente sopra la media)

Io non ci sto capendo più nulla, cosa nel pensa?
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

l'FSH riportato non è basso ma nella norma.

Senta ora in diretta il suo andrologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
[#12] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, ma c'era l'asterisco, è dato come basso...
[#13] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore "ansioso"

gli esami del sangue non vanno valutati sulla base degli "asterischi" o cercando interpretazioni sul WEB ma dal medico che li ha chiesti sulla base di un suo sospetto clinico o per confermare o smentire qualche dubbio dopo aver conosciuto e visitato il paziente.
piccole valuiazioni dei valori ormonali non possono essere causa di modificazioni comportamentali, fisiche, sessuali
Consulti uno specialista e parli con lui dei suoi problemi
cari saluti
[#14] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le corrette indicazioni del collega Pozza!
[#15] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottori!
Pare sia un problema di sola ansia, ma secondo me non è così.
Grazie, saluti.
[#16] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore

lo stato ansioso puo' amplificare alcuni dubbi o perplessitò
lasci perdere il web sui problemi medici
cari saluti
[#17] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Coraggio e segua le indicazioni ricevute.
[#18] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottori, grazie!
Una info, ma che differenza c'è tra FSH, PROLATTINA e TESTOSTERONE PLASMATICO?E come deve essere il rapporto tra di loro?
Saluti, grazie ancora.
[#19] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

ogni ormone ha il suo compito ma non ci sono rapporti diretti tra questi tre ormoni.

Chieda ora informazioni dirette al suo andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#20] dopo  
Utente 164XXX

Iscritto dal 2010
Grazie Dottore, saluti.