Utente 403XXX
Innanzitutto Buongiorno a tutti i Sig. medici all'ascolto. Sono un ragazzo di 22 anni e nel corso degli ultimi 3 ho riscontrato tutta una serie di sintomi che onestamente credo non possano associarsi ad un maschio sano della mia età. 3 anni fa ebbi il primo rapporto con la mia attuale ragazza, il quale si risolse in una sonora cilecca che mi lasciò abbastanza deluso e sconfortato. Prima di tale episodio, le mie erezioni mattutine erano regolari e ferree, e duravano parecchio tempo successivamente al risveglio. A seguito dello spiacevole episodio, cominciai a notare una scomparsa pressochè totale delle suddette, nonchè erezioni nella maggior parte dei casi meno rigide e durature. Nonostante tutto, il desiderio sessuale non venne intaccato, rimanendo pressochè inalterato. Da un mese a questa parte però, avendo riscontrato un netto calo del desiderio e una grande stanchezza mattutina con senso di stordimento che si protrae per tutto il giorno, ho deciso di fare un controllo sui livelli di testosterone ematico totale, ed i risultati, seppur in linea col range di riferimento, non mi sembrano allettanti. Nello specifico si aggirano sui 328 ng/dl, valore che potrebbe rispecchiare un anziano di 80 anni al più. Detto tutto ciò, credete sia possibile che la mancanza di erezioni mattutine, le erezioni più "soft" durante il rapporto ed il recente calo del desiderio siano attribuibili a livelli di testosterone troppo bassi? potrebbe inoltre essere plausibile che, vista anche l'estrema stanchezza al risveglio e durante il giorno, alla base di tutto ci possa essere un disturbo del sonno? ringraziandovi per l'attenzione, Vi porgo Cordiali Saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
quel testosterone è normale, tipico dei soggetti molto ansiosi che dormono male e si svegliano peggio. Le erezioni mattutine non hannpo significato clinico. Si faccia vedere da esperto collega per diagnosi definitiva.
[#2] dopo  
Utente 403XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la risposta esauriente e concisa Dr. Cavallini, mi premurerò di approfondire la questione con chi di dovere. Buona Serata!
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
bravo allora visto che è già in pista aggiunga i segunti ormonali: FSH, LH, Prolattina